rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Il 25 novembre / Belledo / Via Besonda Inferiore, 11

Una camminata nelle zone calde della città contro la violenza sulle donne

Venerdì 25 novembre prenderà vita la manifestazione itinerante con partenza da piazza dei Cappuccini, cuore del rione Santo Stefano

Quella appena iniziata è la settimana cardine per sensibilizzare verso la violenza sulle donne. Una piaga purtroppo diffusa e che non accenna a sparire. Lecco vuol fare la sua parte in vari modi: con Agendo 2023, ma anche con una manifestazione itinerante programmata per le 17.30 di venerdì 25 novembre. Partenza in piazza dei Cappuccini, nel rione Santo Stefano, e arrivo in piazza XX Settembre. Una breve camminata - o biciclettata, in base alle preferenze - che rappresenti un tassello verso una città maggiormente inclusiva anche nei confronti del gentil sesso. In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, i Coordinamenti Donne di Cgil Lecco, Cisl Monza Lecco e Uil del Lario si sono radunati per mettere a punto l'iniziativa.

“Ripensiamo Lecco”

“È una sollecitazione a un pensiero comune, quello di pensare gli spazi in un’ottica di genere - ha subito puntualizzato Annalisa Caron di Cisl Monza Lecco -. Non è una novità, in Europa si sono visti casi simili a Vienna e in Germania, a Milano è stato presentato un atlante in cui sono state analizzate le zone che danno sostegno alle donne: chi progetta è un ingegnere uomo e lo fa su un pensiero ormai consolidato, in questo momento si parla sempre più di donne ma ci sono ancora parecchi muri da abbattere”. La proposta “è una camminata che parte da una zona che è stata oggetto di parecchio dibattito, zona simbolo di punti ciechi e poco frequentabili dalle donne. L’obiettivo è più ampio: sollecitare la cittadinanza affinché si pensi a una città diversa. I fondi ci sono e sono messi a disposizione dal Pnrr, le attenzioni non vanno solamente verso la sicurezza ma anche verso il riconsiderare completamente viabilità e toponomastica. La parte femminile della società ha l’onore e l’onore della cura, la città ha una struttura che vi va poco incontro: siamo aperti anche a tutti gli altri Comuni”.

Presentazione sindacati violenza donne 21 novembre 20225 Annalisa Caron

Marilisa Rotasperti della Uil del Lario ha brevemente raccontato la storia di Christine de Pizan, prima donna scrittrice di professione: “Uno dei suoi primi lavori è "La città delle dame", all’interno del quale teorizza una città a misura di donna. È diventata imprenditrice una volta rimasta senza il supporto di Carlo V, re di Francia morto nel 1380: nella sua progettazione viene aiutata da Giustizia, Ragione e Rettitudine, sostenendola nella scrittura: Giustizia fa presente che non hanno esperienza perché stanno a casa, Rettitudine ha una barra di metallo con la quale traccia le linee maestre della città, Ragione si rende conto che le donne avranno un luogo dove difendersi. Sono contenuti che mi hanno lasciata sorpresa e mi hanno fatto analizzare come gli obiettivi raggiunti non siano ancora sufficienti per poter realizzare quello che abbiamo in mente: come donne abbiamo bisogno di spazi a misura non solo di donne, ma di tutti. Il nostro lavoro non finirà il 25 novembre”.

Presentazione sindacati violenza donne 21 novembre 20223 Marilisa Rotasperti

“A questo appello aderiscono 24 associazioni del territorio, coinvolgere in un percorso partecipativo era il nostro obiettivo e abbiamo raggiunto un ottimo risultato - ha ricordato Francesca Seghezzi di Cgil Lecco -. Questa iniziativa è un punto di partenza, un punto plastico e significativo per far emergere il problema: le città non sono un luogo neutro, altrove si stanno riprogettando secondo le esigenze femminili. Arriviamo a questo momento perché, come ricordato prima, arrivano fondi europei grandi come una casa. Crediamo che da questa manifestazione possa nascere un forum per una città a misura di donna, le proposte verranno poi portate sull’ottica di un’amministrazione che sta ragionando tanto in ottica rigenerazione e riprogettazione”.

Presentazione sindacati violenza donne 21 novembre 20222 Francesca Seghezzi

“Il tema che ci accompagna sempre è la sostenibilità, sarà presente anche nei futuri forum. Quando ci è stato chiesto di accompagnare con le biciclette abbiamo risposto con entusiasmo”.

“La strada giusta”

”Stiamo raccogliendo i primi frutti visibili del protocollo Star e del tavolo volto ad allargare lo sguardo sui temi delle pari opportunità, andando oltre i soli temi relativi alla violenza sulle donne. Arginare la cattiveria è necessario, ma ci sono i temi di famiglia, linguaggio a 360° e cultura da considerare. Passeggiare tra i luoghi in un orario particolare è una cosa positiva: i sindacati hanno sempre partecipato a progetti Star, ora trova la sua natura nel dialogo della rete. Questa è la strada giusta”, ha quindi messo l'accento l'assessore alle pari opportunità Renata Zuffi. 

Presentazione sindacati violenza donne 21 novembre 20221 Renata Zuffi

“Diamo significato alle parole: la città si può governare come governatore ma anche come governante. Queste azioni raccontano questi movimenti che la città di Lecco sicuramente ha per le storie intrinseche di associazionismo e attivismo. Quest’anno, in forme diverse, stiamo colorando di femminile il dialogo di tutti i giorni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una camminata nelle zone calde della città contro la violenza sulle donne

LeccoToday è in caricamento