rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Notizie

Nuova visita ai resti e ai sotterranei del castello di Lecco

L'iniziativa del Fai (in accordo con il Comune) registra sempre il tutto esaurito. La prossima data e come prenotarsi

A grande richiesta tornano le visite ai resti e ai sotterranei del castello di Lecco. L'iniziativa è promossa dalla delegazione Fai di Lecco guidato da Maddalena Medici, in collaborazione con il Comune, ed è condotta da Luigi Rosci. La prossima visita nelle "viscere della città" è in programma per sabato 22 aprile. Sono previsti due gruppi di visitatori di 26 persone ciascuno. 

L’appuntamento è nel cortile della biblioteca civica di via Bovara, alle ore 10 per il primo gruppo, il secondo gruppo si ritroverà alle ore 10.30, guidato da un esperto di storia lecchese. La visita durerà circa 2 ore. Ricordiamo che anche di recente le visite programmate sono andate tutte esaurite: in tanti vogliono infatti alla scoperta di mura e sotterranei che si trovano nel cuore del centro storico.

La storia

L'intero centro di Lecco conserva e, in molti casi, nasconde i resti del castello in riva al lago, costruito, nella prima metà del Trecento, da Azzone Visconti e potenziato poi, anche con postazioni cannoniere, dagli Sforza tra la fine del Quattrocento e il secolo successivo. Al tempo de "I promessi sposi" (1628-1630) il castello era sotto il dominio spagnolo: è citato nella prima pagina del romanzo.

Il percorso della visita conduce a luoghi sotterranei: la galleria sotto le mura nelle pertinenze della biblioteca civica di via Bovara e la base del campanile di San Nicolò, che era una postazione cannoniera. Si sale anche alla sommità della Torre Viscontea. Questi luoghi non sono normalmente accessibili.

Le prenotazioni

Si possono prenotare gli ingressi alla biglietteria di Villa Manzoni, oppure telefonando al numero 0341 481108. Gli orari della biglietteria sono: il martedì dalle 10 alle 14, dal mercoledì alla domenica dalle 10 alle 18. Chiuso il lunedì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova visita ai resti e ai sotterranei del castello di Lecco

LeccoToday è in caricamento