Giovedì, 21 Ottobre 2021
Notizie Piazza Armando Diaz, 1

La vita dietro le sbarre ricostruita in un allestimento in municipio a Lecco

"Diamoci un'altra chance, quale Giustizia?" il tema dell'iniziativa promossa per riflettere su pena e riabilitazione. Oltre alla mostra con una cella di 8 metri quadrati, incontri aperti al pubblico e alle scuole

La pena detentiva non solo come strumento di punizione, ma anche di rieducazione. La possibilità di dare un'altra chance a chi ha sbagliato per un vero e più completo sistema di giustizia. Questi i temi che verranno trattati in occasione di un interessante percorso di incontri e iniziative che si aprirà mercoledì 27 marzo in municipio a Lecco con l'inaugurazione dell’installazione "Extrema Ratio", un percorso esperienziale che ricrea le condizioni di vita all’interno delle carceri italiane, attraverso una cella di 8 metri quadrati realizzata dai detenuti della falegnameria del carcere di Bollate.

Vergassola, Ruggeri e I Musici di Guccini nel programma di Altri Percorsi 2019

L’inaugurazione dell’installazione e della mostra Apac collegata, che appartengono a un’iniziativa più ampia promossa da Caritas Decanale e Ambrosiana con la collaborazione di un’ampia rete di soggetti, istituzioni e realtà della società civile, in programma per le 17, sarà preceduta alle 16 da una conferenza stampa in sala consiliare. La mostra resterà aperta fino al 6 aprile e sarà visitabile sempre nel palazzo comunale di piazza Diaz dal lunedì al venerdì (ore 9/12.30 e 14/17.30) e il sabato mattina.

Tre gli incontri previsti a corredo di questa mostra caratterizzata dalla domanda emblematica: "Diamoci un'altra chance: quale Giustizia?".

Il primo, sul tema "Giustizia e pena? Punire o riabilitare e riparare" si terrà venerdì 29 marzo alle 21 alla Casa dell'Economia di via Tonale alla presenza, tra gli altri, dell'ex Presidente della Camera Luciano Violante. La mattina successiva, sabato 30 marzo, sempre la stessa location ospiterà i ragazzi delle scuole per parlare di giustizia minorile. Sabato alle 15 in sala Ticozzi verrà invece approfondito il tema "Per una comunità che rende giustizia, per una giustizia che rende comunità".

I temi che verranno trattati

«Una giustizia capace di proporre progetti esigenti, in grado di promuovere la responsabilizzazione e la riparazione da parte dei rei verso le vittime e la comunità? E al contempo capace di mantenerli inclusi nella compagine sociale a garanzia della sua tenuta in sicurezza e dell’ordine sociale? E al contempo capace di accogliere, ascoltare, riconoscere i bisogni delle vittime orendo loro le opportunità per andare oltre l’esperienza di vittimizzazione? E al contempo capace di coinvolgere la comunità nella costruzione di percorsi impegnativi che ricostruiscano il legame fiduciario spezzato attraverso una prossimità che promuova responsabilizzazione e riparazione? Queste le domande sfidanti - spiegano i promotori dell'iniziativa - che ci muovono e che vorremmo proporre anche alla città di Lecco attraverso una iniziativa che si realizzerà dal 27 marzo al 6 aprile 2019 e che prevede l’allestimento della mostra Apac e l’installazione Extrema Ratio aperti al pubblico e la creazione di alcuni momenti di riflessione sui temi della giustizia e della pena rivolti alla cittadinanza, ai giovani, alle scuole e a operatori e volontari del settore».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La vita dietro le sbarre ricostruita in un allestimento in municipio a Lecco

LeccoToday è in caricamento