rotate-mobile
Notizie Brianza / Via Giuseppe Parini, 33

Le "campanine" risuonano nella chiesa di San Lorenzo

Fa tappa a Oggiono l'iniziativa culturale "Vocate", alla riscoperta delle radici

Dopo la conferenza sulle campane in Brianza, il progetto interreg "VoCaTe. Le voci della terra: ricordare è il futuro" promosso dalla Provincia di Lecco con la direzione di Res Musica, propone un nuovo interessante incontro con la tradizione campanaria lombarda.

L’appuntamento è per domenica 2 luglio alle 16 nella Chiesa di San Lorenzo a Oggiono con il concerto a cura della Federazione campanari bergamaschi. Dopo il concerto, il pubblico potrà partecipare alla visita della bellissima chiesa, documentata già nel Medioevo, a cura della pro loco Oggiono.
 
Il programma racconta la tradizione delle “campanine”, uno strumento preparatorio per suonare le campane secondo il sistema dell’allegrezza, come era chiamato il suono a tastiera o a carillon tipico dell’area bergamasca e lombarda.

Il suono delle campanine.

Un patrimonio nato nel XVIII secolo e oggi riconosciuto come Patrimonio immateriale delle regioni alpine della Lombardia, che rispecchia un repertorio musicale prettamente popolare, tramandato per lo più oralmente. Le “campanine” servivano ad apprendere e a memorizzare queste melodie, per eseguirle poi sul campanile in occasione delle solennità religiose.

Questi strumenti, costruiti con materiali poveri come legno e vetro di riporto, sono fatti rivivere dai giovani musicisti della Federazione campanari bergamaschi e ancor oggi affascinano e sorprendono con la loro sonorità ricca di vibrazioni. L’iniziativa gode del patrocinio del comune di Oggiono. Il concerto e la visita sono a ingresso libero, è consigliata la prenotazione sul sito www.vocate.provincia.lecco.it oppure scrivendo alla email resmusica@alice.it.

La chiesa di San Lorenzo a Oggiono.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le "campanine" risuonano nella chiesa di San Lorenzo

LeccoToday è in caricamento