rotate-mobile
Il nuovo accordo / Valmadrerese e Riviera Ovest / Via Santa Vecchia, 109

La Wagner trova la formula giusta: 1500 euro in più ai dipendenti

L'azienda di Valmadrera e i sindacali hanno sottoscritto il nuovo accordo di secondo livello

Rinnovato l'accordo integrativo alla Wagner di Valmadrera. La dirigenza dell'azienda, parte del gruppo internazionale Wagner Group leader di mercato nei sistemi di verniciatura, ha siglato un nuovo accordo di secondo livello che sarà valido per il triennio 2022-25. A tre anni dalla stipula del primo accordo sindacale nel 2019, “le parti sociali hanno voluto dare continuità al positivo percorso già intrapreso negli anni attraverso una nuova intesa inspirata da principi di sostenibilità, competitività aziendale e benessere dei dipendenti”, spiega l'azienda.

“Importanti le novità sul piano economico - si legge in una nota diffusa -. Il contratto integrativo prevede il rinnovo del premio di risultato correlato al raggiungimento di obiettivi di produttività e qualità. Attraverso uno specifico regolamento aziendale sono stati rinnovati inoltre anche i programmi di welfare. In aggiunta a quanto stabilito dal Ccnl di categoria, l’azienda mette a disposizione dei crediti welfare finalizzati a migliorare la qualità della vita personale e familiare dei lavoratori coinvolti attraverso un'offerta di programmi e servizi fruibili in modo del tutto personalizzato attraverso la piattaforma dedicata Easywelfare (buoni acquisto, istruzione e formazione, sanità, trasporto, previdenza). Per il solo anno 2022, viene concessa l’erogazione di un ulteriore bonus carburante dal valore di 200 euro”.

“Ciascun dipendente avrà un aumento salariale annuo medio di partenza non inferiore ai 1500 euro, ovvero circa il 30% in più rispetto al periodo precedente - aggiunge Alessio Volontè, General Manager di Wagner -: queste iniziative migliorano sensibilmente le condizioni economiche delle lavoratrici e dei nostri lavoratori. Vogliamo riconoscere e premiare la passione e dedizione che tutti hanno dimostrato nel supportare la crescita ed il successo dell'azienda in questi anni particolarmente impegnativi”.

alessio volonte? wagner spa-2
Alessio Volontè

Al di là degli aspetti economici, “sono molti i temi su cui l’azienda lavora per sostenere il benessere delle sue persone: in Wagner crediamo che per raggiungere gli obiettivi sfidanti che ogni anno ci poniamo, dobbiamo valorizzare sempre di più le nostre risorse”, spiega invece Antonio Simeone, responsabile risorse umane Wagner. Proprio per questo motivo, nel corso degli ultimi anni sono state implementate una serie di iniziative importanti concertate con le parti sociali ma anche decise autonomamente dall’azienda.

Wagner Valmadrera: il nuovo accordo integrativo

La prima importante novità, introdotta nel 2021 tramite accordo sindacale, riguarda lo smartworking: “Un modello di lavoro flessibile basato su fiducia e responsabilità nel raggiungimento di obiettivi, che ha il valore aggiunto di essere stato definito nelle sue modalità di apprlicazione con un processo di confronto interno, che ha coinvolto i collaboratori e responsabili - spiega l'azienda -. Il diritto alla disconnessione si aggiunge così alle politiche di flessibilità praticate da anni in azienda, come ad esempio: la flessibilità dell’orario di lavoro in ingresso e uscita, il contenimento degli straordinari e l’utilizzo del part time. L’accordo segna il definitivo passaggio ad una cultura del lavoro moderna e sostenibile che garantisce una miglior conciliazione tra lavoro ed esigenze personali”.

Wagner ha dato vita in questi anni “a un ambizioso programma di investimento in infrastrutture tecnologiche e in formazione e riqualificazione del personale, con l’obiettivo di rinnovare i processi di business e i modelli di comunicazione esistenti, mettendo al centro di questa trasformazione digitale le persone. Molte le misure formative e di sensibilizzazione del personale che saranno messe in campo per tutelare la sicurezza sul lavoro tra cui l’introduzione di due incontri annuali (break formativi) per ciascun singolo reparto finalizzati ad una maggior consapevolezza dei lavoratori sulla sicurezza. L’importanza della formazione non si esaurisce qui: per sostenere la delicata fase di inserimento in azienda del personale neoassunto, sono stati attivati processi di onboarding personalizzati. Grazie ad un processo di mappatura delle competenze dei diversi ruoli professionali e di moderni strumenti di valutazione della performance garantiamo uno sviluppo professionale delle competenze di tutti i dipendenti secondo criteri oggettivi”.

L’esperienza lavorativa vissuta a causa dell’emergenza sanitaria “ha influito su comportamenti, aspettative e abitudini che si riflettono sull’idea stessa del lavoro e dello spazio in cui esso si svolge. Recentemente abbiamo rinnovato la sede di Valmadrera e riorganizzato gli spazi di lavoro grazie all’introduzione di nuovi strumenti multimediali che consentiranno una maggiore collaborazione tra colleghi e clienti. Gli arredi, le segnaletiche informative e gli spazi break sono stati progettati in funzione dello spazio di destinazione e aiuteranno a migliorare la percezione dei nostri clienti e allo stesso tempo aumentare il benessere e la qualità della vita lavorativa di tutti!  In tal senso è in previsione l’installazione di smartlockers in azienda che daranno la possibilità a tutti i dipendenti di ordinare e ricevere pacchi direttamente in azienda”.

“La Trasformazione digitale, lavalorizzazione e riqualificazione delle competenze assieme all’introduzione di progetti specifici volti a supportare la people trasformation saranno le sfide che ci accompagneranno nel prossimo futuro - spiega ancora Simeone - grazie ad un approccio moderno efficace, saremo in grado di affrontare al meglio le sfide future”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Wagner trova la formula giusta: 1500 euro in più ai dipendenti

LeccoToday è in caricamento