rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Il provvedimento / Centro storico / Piazza Armando Diaz

Meno zanzare in città: misure approvate, rischio maxi multa

Il Comune di Lecco ha messo insieme i provvedimenti per il contenimento e il controllo della zanzara tigre

Rischio maxi multe per chi non rispetta le norme anti zanzare. Al fine di prevenire lo sviluppo di eventuali focolai di malattie infettive trasmissibili all'uomo e di contenere la diffusione di popolazioni di zanzare tigre, “a completamento dei periodici interventi di zanzarizzazione effettuati dal Comune di Lecco sulle aree pubbliche ed edifici di proprietà e/o competenza comunale”, il sindaco Mauro Gattinoni ha emesso un'ordinanza che prevede fino al 30 novembre una serie di misure rivolte a soggetti pubblici e privati, con particolare riferimento a gestori responsabili di sistema di raccolta acque meteoriche, scarpate e cigli stradali, conduttori di orti, proprietari e responsabili di depositi e attività industriali, artigianali e commerciali, responsabili dei cantieri e cimiteri.

Rischio maxi multa: 500 euro

Tra le principali misure l'ordinanza prevede l'obbligo di evitare l'abbandono definitivo o temporaneo negli spazi aperti pubblici e privati, compresi terrazzi, balconi e lastrici solari, di contenitori di qualsiasi natura e dimensione nei quali possa raccogliersi acqua piovana ed evitare qualsiasi raccolta d’acqua stagnante anche temporanea; procedere allo svuotamento dell’eventuale acqua in contenitori e alla loro sistemazione in modo da evitare accumuli idrici a seguito di pioggia; trattare ricorrendo a prodotti di efficacia larvicida l’acqua presente in tombini, griglie di scarico, pozzetti di raccolta delle acque meteoriche, presenti negli spazi di proprietà privata; tenere sgombri i cortili e le aree aperte da erbacce, sterpi e rifiuti di ogni genere in modo da evitare il ristagno delle acque meteoriche o di qualsiasi altra provenienza; provvedere al taglio periodico dell’erba nei cortili e nei terreni scoperti dei centri abitati, così come nelle aree incolte od improduttive con essi confinanti.

Il Corpo di Polizia Locale del Comune di Lecco curerà l'osservanza del presente provvedimento: in caso di violazioni, sono previste sanzioni amministrative pecuniarie da 25 euro a 500 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meno zanzare in città: misure approvate, rischio maxi multa

LeccoToday è in caricamento