rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Mozione respinta / Valmadrerese e Riviera Ovest / Via Frazione Parè

Valmadrera: la Ztl di Parè non cambierà. Confermata l'idea originale

Respinta la mozione presentata da Ascolto Valmadrera

Non ci sarà nessun cambio all'interno della Ztl di Parè. La Zona a traffico limitato della frazione a lago di Valmadrera era stata oggetto di una mozione presentata dal gruppo Ascolto Valmadrera (“Proposta di riprogettazione funzionale e turistica area Ztl Parè) e discussa durante il Consiglio comunale tenutosi nel fine settimana. La proposta è stata votata e respinta per 13 voti a 2.

MOZIONE-RIORGANIZZAZIONE-PARE-ZTL-2
La proposta di Ascolto Valmadrera

Il Comandante della Polizia locale Cristian Francese ha stilato una dettagliata relazione sul tema. La Ztl sarà attiva nel solo periodo primaverile/estivo, in particolare dal 01/05 al 30/09 di ogni anno.

La nuova Ztl di Valmadrera

POSIZIONAMENTO VARCO
L’area pedonale urbana è già prevista in corrispondenza del punto indicato nella mozione e in particolare il varco per la contestazione delle violazioni inquadra la zona dell’attraversamento pedonale pertanto solo i veicoli che oltrepassano tale attraversamento incorrono nella violazione prevista dal Codice della Strada.

PARCHEGGI PER SOSTA BREVE (accedendo sul lato sinistro):
I parcheggi posizionati sul lato sinistro dell’arteria stradale (adiacenti la galleria) è già previsto diventino a disco orario per consentire la sosta breve per le operazioni di carico/scarico delle soste limitate nel tempo per accedere alle attività commerciali posizionate nel primo tratto della via (bar/gelateria/ristorante/albergo)

PARCHEGGI ALL’INTERNO DELL’AREA PEDONALE URBANA
Stante il numero di parcheggi all’interno dell’area pedonale detti stalli di sosta è previsto vengano utilizzati prevalentemente dai cittadini che risiedono in frazione Parè:

  • in primo luogo perché risultano i soggetti maggiormente penalizzati che hanno presentato lo scorso anno l’esposto che ha determinato il successivo approfondimento della situazione esistente e il vaglio di tutte le possibili soluzioni da mettere in atto proprio per ridurre i disagi segnalati;
  • in secondo luogo perché non avrebbe senso limitare la circolazione veicolare a favore della circolazione pedonale per poi assegnare detti stalli di sosta alle attività commerciali che in virtù della loro natura commerciale dovrebbero far accede un elevato numero di veicoli, favorendo una sosta breve ed il ricambio frequente dei veicoli in sosta e conseguentemente un incremento del traffico veicolare a discapito della sicurezza pedonale che è il vero e primario obiettivo che si è posta l’amministrazione comunale con la definizione dell’A.P.U.;

PARCHEGGI PER SOSTA BREVE (accedendo sul lato destro):
È indubbio che la creazione di ulteriori spazi da adibire a sosta breve all’esterno dell’area pedonale urbana potrebbero risultate una soluzione per agevolare le attività commerciali e potrebbe essere un successivo sviluppo, tale situazione altresì comporta la riduzione di uno spazio di pregio, spazio che ad oggi in parte viene utilizzato anche da alcune attività commerciali per il quale è stata rilasciata un’occupazione di suolo pubblico a seguito dell’ottenimento delle dovute autorizzazioni degli enti competenti. La creazione di stalli di sosta in questa area comporterebbe inoltre la necessità di ottenere le dovute autorizzazioni, anche paesaggistiche, in virtù del pregio e dell’importanza della stessa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valmadrera: la Ztl di Parè non cambierà. Confermata l'idea originale

LeccoToday è in caricamento