menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'onorevole Alessio Butti e Fabio Mastroberardino, nuovo coordinatore provinciale di Fratelli d'Italia Lecco.

L'onorevole Alessio Butti e Fabio Mastroberardino, nuovo coordinatore provinciale di Fratelli d'Italia Lecco.

Fratelli d'Italia, Mastroberardino nuovo coordinatore provinciale

L'architetto calolziese sostituisce Zamperini alla guida del partito a livello lecchese. Presto l'apertura della nuova sede a Valmadrera. Il parlamentare Butti illustra le nuove proposte per la sicurezza

Fabio Mastroberardino, architetto, e attuale Consigliere comunale a Calolziocorte. È lui il nuovo coordinatore provinciale di Fratelli d'Italia Lecco. Mastroberardino è stato presentato ieri, venerdì, in una conferenza stampa alla quale è intervenuto l'onorevole Alessio Butti, vicecoordinatore regionale del partito guidato da Giorgia Meloni. Il parlamentare lariano ha ricordato come questa nomina sia frutto del progetto lanciato proprio dalla Meloni su tutto il territorio nazionale di allargamento e apertura di Fratelli d'Italia a nuove energie, col fine di ricostruire un nuovo centrodestra che possa governare il Paese.

Fabio Mastroberardino ha ringraziato l'onorevole Butti per la costante presenza sul territorio lecchese e il coordinatore uscente, Giacomo Zamperini, per l'ottimo lavoro svolto in questi anni. Contestualmente alla sua nomina ha presentato il nuovo direttivo provinciale. I membri sono i seguenti: Enrico Castelnuovo per la città di Lecco, il sindaco Cesare Galli per la Valsassina, l'assessore oggionese Elena Ornaghi per la Brianza, Danilo Gentili per la Valle San Martino e Bruno De Bernardi per il Lago. A loro si aggiungono Giacomo Zamperini per i rapporti con la Regione, Massimo Sesana per quelli con le associazioni, e gli universitari Stefano Albanese e Leonardo Valessina per il mondo giovanile.

Giacomo Zamperini entra nella dirigenza regionale di Fratelli d'Italia

Butti ha quindi illustrato le proposte di Fratelli d'Italia riguardanti il Decreto Sicurezza. «In primis rendere la legittima difesa un principio assoluto, superando la discrezionalità attualmente prevista - ha sottolineato Butti - Inoltre nel Decreto promosso dal Governo non c'è purtroppo nulla per quanto riguarda l'integralismo islamico: FDI propone che si introduca questo reato con l'espulsione per chiunque ne sia coinvolto. Altra proposta è l'introduzione di un esame che accerti la conoscenza della nostra lingua e della nostra storia per ottenere la Cittadinanza Italiana, insieme a una dichiarazione di condivisione dei principi fondanti della nostra Costituzione. Altro tema importante è l'introduzione presso i tribunali di sezioni specializzate in mafie straniere, data l'esponenziale crescita del potere di quella nigeriana e quella cinese nei nostri territori». Ultimo punto, un inasprimento delle pene per violenza o minaccia a pubblico ufficiale, consentendo a tutte le forze dell'ordine di utilizzare i taser.

In conclusione Butti e Mastroberardino hanno comunicato l'apertura a breve della sede lecchese di Fratelli d'Italia a Valmadrera, che permetterà una migliore organizzazione in vista degli importanti appuntamenti elettorali della prossima primavera.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento