menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il gazebo organizzato dalla Lega a Calolzio. Nelle foto sotto, i militanti impegnati a Vercurago e Valmadrera.

Il gazebo organizzato dalla Lega a Calolzio. Nelle foto sotto, i militanti impegnati a Vercurago e Valmadrera.

Gazebo e raccolta firme anche nel Lecchese per dire "Salvini non mollare"

Iniziativa della Lega a sostegno del proprio leader che rischia di andare a processo per il caso della nave Diciotti: «Difendiamo chi difende l'Italia»

Non solo una raccolta firme online, ma anche gazebo nelle piazze per esprimere "La massima solidarietà al ministro degli Interni Matteo Salvini nella sua battaglia a difesa dei confini nazionali".

Manovra ed elezioni: la Lega lancia la sfida anche a Valmadrera

Anche nel Lecchese è scattata la mobilitazione della Lega a sostegno del proprio leader che rischia di andare a processo, su richiesta del Tribunale dei Ministri, per il caso della nave Diciotti. Già prima delle 9 di questa mattina, sabato 2 febbraio, diversi militanti erano impegnati a Calolziocorte (con, tra gli altri, il segretario cittadino Luca Caremi e il consigliere comunale Daniele Butti), a Vercurago e a Valmadrera. 

«Salvini non mollare! Vogliamo far sentire la nostra vicinanza al capitano» - è il messaggio lanciato dai leghisti con tanto di hashtag #portichiusi contro l'arrivo di nuovi migranti, arrivo che dal vicepremier e dai suoi sostenitori viene definito come un'invasione da fermare, a difesa degli italiani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento