Anche a Lecco nasce l'associazione Nuova Repubblica-Eleggiamo il Presidente

Il consigliere regionale Mauro Piazza nominato referente lombardo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Anche in Provincia di Lecco nasce l’associazione La Nuova Repubblica-Eleggiamo il Presidente, l’associazione è guidata dal referente provinciale Beppe Mambretti noto esponente politico lecchese.

«Senza una nuova Repubblica, senza nuova Costituzione e nuove regole, l’Italia sarà presto un Paese a rischio. Sarà a rischio la sua tenuta economica, la sua stabilità sociale, la stessa unità nazionale - continua Mambretti - La nostra non è una profezia pessimista, è una previsione che temiamo lucida al termine di otto anni di crisi spossante, di cattiva politica economica, di generale impoverimento, di emigrazione senza precedenti, di precarietà e paura che attanagliano il ceto medio, di profonda e ulteriore distanza fra aree, regioni e ceti sociali».

Il consigliere regionale Mauro Piazza, uno dei soci fondatori dell’associazione insieme a Mambretti, è stato nominato dal presidente Giovanni Guzzetta referente per la Lombardia dell’associazione. «Affrontare il tema di una nuova Repubblica, una nuova Costituzione e nuove regole sia pura e responsabile opera di prudenza e di protezione civile: ben altro che dibattito astratto o scolastico. Vi sono oggi, nel 2018, almeno altrettante e necessarie ragioni per scrivere una nuova Carta costituzionale e fondare una nuova Repubblica di quante ve ne fossero settanta anni or sono, nel
1948» conclude Piazza. A breve verrà organizzato un evento per celebrare il lancio ufficiale.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento