Sabato, 16 Ottobre 2021
Politica

Area cani, Ascolto Valmadrera: “Spostiamola! Ci sono cinque zone più adatte”

Le proposte del gruppo di minoranza saranno discusse durante il Consiglio di giovedì 30 settembre

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Una proposta per attuare il decentramento dell’attuale area cani dal parco di via Fatebenefratelli/San Valerio in altri spazi di Valmadrera. Arriva da Ascolto Valmadrera, gruppo consigliare di minoranza, e sarà discussa durante la seduta del Consiglio comunale in programma giovedì 30 settembre come punto numero 6 inserito all'ordine del giorno. I firmatari sono i consiglieri Mauro Dell’Oro e Guido Villa.

Il testo della mozione

La presente mozione è finalizzata a favorire i possessori di cani di spazi idonei allo sgambamento e allo stesso tempo di ridurre e/o eliminare la mancanza della raccolta delle deiezioni canine lungo le vie cittadine.

Dai nostri sopralluoghi abbiamo individuato alcune zone dove questi spazi potrebbero trovare ubicazione che andiamo a elencare:

  • Area principale: Spazio a lato del posteggio sito sopra Piazza Fontana.
  • Area secondaria 1: Spazio sito sopra il parcheggio superiore del Cimitero Nuovo
  • Area secondaria 2: Alzaia che costeggia il torrente Inferno in località sita alla fine di Via Trieste prima del semaforo su Via XXV Aprile.
  • Area secondaria 3: Alzaia che costeggia il torrente Inferno in località Caserta a lato del parcheggio ad uso deI complesso scolastico Leopardi con accesso da Via Manzoni.
  • Area secondaria 4: Spazio sito nell'area del Centro Sportivo Intercomunale nella parte a Nord-Est con accesso da Via San Francesco.

La creazione di un'area principale e di altre secondarie porterà diversi vantaggi: innanzitutto il contenimento delle aree di deiezione degli animali che verranno indirizzati direttamente nelle aree a loro dedicate e la tranquillità del conduttore che potrà lasciar correre il proprio cane libero dal guinzaglio.

La realizzazione di aree per cani, oltre ai vantaggi per gli stessi e dei loro conduttori riqualificherà le zone, rendendole più ordinate e gradevoli.

Nella zona adiacente alle aree si potrà ricavare e attrezzare un'area verde dotandola oltre che dei cestini per deiezioni con distributori di sacchetti per la raccolta, di aiuole e panchine di sosta.

Le aree dovranno essere delimitate da recinzioni provviste di un cancello carraio che permetta la chiusura delle stesse onde evitare la fuoriuscita dei cani liberi al suo interno.

Gli spazi dovranno essere dotati di cartellonistica nonché degli opportuni allestimenti.

I cani all’interno delle aree potranno correre senza guinzaglio e museruola sotto la responsabile sorveglianza dei loro accompagnatori che avranno l’obbligo di evitare danni a persone e ad altri animali.

In tali spazi sarà comunque obbligatorio provvedere alla rimozione delle deiezioni.

I proprietari dei cani regolarmente iscritti all’anagrafe canina è auspicabile che si riuniscano in un gruppo a cui demandare la tutela igienica, la segnalazione di eventuali rotture e altre problematiche delle aree.

Quanto sopra potrebbe essere l’occasione più opportuna per mettere mano al regolamento Comunale per la popolazione canina ormai risalente all’anno 2007.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Area cani, Ascolto Valmadrera: “Spostiamola! Ci sono cinque zone più adatte”

LeccoToday è in caricamento