Politica

«Pnrr, 115 milioni per migliorare la qualità dell'aria nel Bacino Padano»

Il senatore lecchese Arrigoni: «Un importante risultato ottenuto grazie alla determinazione della Lega»

Paolo Arrigoni, senatore della Lega.

Dal "Fondone" PNRR 115 milioni per miglioramento qualità aria del Bacino Padano. Lo rende noto il Senatore lecchese Paolo Arrigoni, responsabile del Dipartimento Energia della Lega e tra i firmatari dell’emendamento. «30 milioni di euro per l’anno 2022, 35 milioni per il 2023 e 50 milioni per il 2024 - precisa Arrigoni - Sono queste le cifre approvate oggi in aula nel decreto legge al Fondo complementare PNRR relative agli investimenti per il miglioramento della qualità dell’aria nel Bacino Padano. Una somma inferiore rispetto a quanto richiesto dalla Lega con un emendamento al DL del 6 maggio 2021 (n. 59), ma comunque significativa».

I parlamentari lecchesi Faggi e Arrigoni: «Ddl Zan frutto di una battaglia ideologica»

«Per questo importante risultato - aggiunge Arrigoni - ha pagato la determinazione della Lega, che aveva inizialmente evidenziato il problema facendolo riconoscere già nel parere al provvedimento della Commissione Ambiente del Senato e poi ha intrapreso un grande lavoro di squadra tra le regioni del Bacino Padano e i colleghi senatori leghisti, a partire dai componenti della Commissione Bilancio Roberta Ferrero, Antonella Faggi, Elena Testor, Paolo Tosato e, soprattutto, Enrica Rivolta relatrice del provvedimento».

L'ex sindaco di Calolziocorte sottolinea infine: «Ora occorre agire presto con gli investimenti per ridurre le emissioni ed evitare le procedure di infrazione europee per superamento di PM10 e ossidi di azoto, e scongiurare così il rischio di sanzioni pecuniarie stimate tra 1,5 e 2,3 miliardi conseguenti la sentenza contro l’Italia della Corte di Giustizia UE del novembre 2020». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Pnrr, 115 milioni per migliorare la qualità dell'aria nel Bacino Padano»

LeccoToday è in caricamento