Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica Via Fratelli Cairoli

Beccalossi FDI-AN: "basta con il gioco d'azzardo, le ludopatie sono un vero dramma"

L'assessore, Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale, in regione Lombardia Viviana Beccalossi ha fatto visita questa mattina a Lecco per spiegare la sua battaglia contro le ludopatie, ma anche per sostenere FDI-AN alle prossime elezioni europee.

Viviana Beccalossi al centro in visita a Lecco

Beccalossi si è sempre contraddistinta per la sua lotta contro la ludopatia, un male che sta pervadendo la nostra societ. Siamo in momenti difficili ed è qui che emergono le persone vere che sappiano proporre valori che possano rappresentare l'Italia in Europa.

Ad introdurre l'evento è intervenuta Paola Frassinetti portavoce regionale di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale : "Come partito nato solo da tre anni e cioè nel 2011, abbiamo l'ambizione di arrivare alla soglia del 4% alle prossime europee. Siamo riusciti nel record di far eleggere nostri deputati alle ultime elezioni nazionali e questo ci ha inorgoglito molto. Noi siamo l'unico partito con tutte le credenziali in regola per controbattere in Europa lo strapotere della Merkel e delle banche. Oltre a questo ci contraddistinguiamo per la nostra specificità che è quella dell'unità nazionale".

Poi è il turno di Viviana Beccalossi assessore in regione Lombardia che sottolinea l'importanza della nascita di una formazione che sia tornata a rappresentare la destra in Italia: "Fratelli d'Italia ha il merito di aver recuperato le vere radici di Alleanza Nazionale. Abbiamo deciso di ridar vita alla destra italiana e questo per noi è già stata una vittoria. Una destra che abbiamo portato nel parlamento italiano e che ora vogliamo portare anche in Europa per controbattere gli interessi delle grandi banche europee, soprattutto la Bundesbank".

Non mancano le critiche all'attuale "sistema" Europa: "Oltre a questo vogliamo portare le istanze dell'Italia, perchè non vogliamo più essere considerati dei barboni visto che noi, come paese, contribuiamo come terza forza a dare i fondi all'Europa e quindi chiediamo maggior rispetto per il ruolo che ricopriamo in Europa. Vogliamo un'Europa diversa, con meno tecnocrati, che non ci dica di chiamare i nostri genitori come genitore 1 e 2, oppure che ci costringa a togliere i crocefissi dai luoghi pubblici, perchè la nostra cultura è cristiana e non possiamo piegarci di fronte a coloro che ci chiedono di rinnegare le nostre radici. Stiamo vivendo, sulla pelle della nostra povera gente, un razzismo al contrario, perchè non ci possiamo permettere di erogare 30 euro al giorno, 900 al mese, ad extracomunitari per il loro mantenimento. E' una situazione paradossale perchè i nostri anziani e più poveri non si possono quasi permettere una sanità adeguata, per dover mantenere questi immigrati. Dobbiamo finire di esportare i nostri cervelli negli paesi europei e importare extracomonitari che non danno valore aggiunto al nostro paese. Dobbiamo finirla di subire norme, regolamenti che intervengono su ogni piega della nostra vita e poi non sono in grado o non ci permettono di tutelare prodotti tipici nostri come il grana".

Infine Beccalossi conclude con il problema della ludopatia, cavallo di battaglia dell'assessore: "Un tema che mi sta molto a cuore è quello di contrastare il male della ludopatia, un dramma che sta colpendo sempre più le nostre famiglie. Grazie a questa insistenza la Regione Lombardia ha recentemente approvato una legge che contrasta il dilagare di questo fenomeno, ponendo delle regole stringenti e precise che danno fastidio a determinati poteri forti. Da solo questo fenomeno produce 8 miliardi di euro di incassi ed ormai è paragonabile a dipendenze da alcol e droghe. Chiudo evidenziando che un grosso problema è rappresentato dal gioco on line controllato da società estere le cui sedi sono in paradisi fiscali e quindi difficilmente controllabili da punto di vista fiscale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beccalossi FDI-AN: "basta con il gioco d'azzardo, le ludopatie sono un vero dramma"

LeccoToday è in caricamento