rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Politica

Boscagli sul "Bione": “Futuro investito in un bando assurdo che non si poteva vincere”

Il Comune di Lecco ha visto svanire i 600mila euro che sperava di ottenere dal Bando Nazionale Sport e Periferie

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

600.000 euro persi affidandosi al Bando Nazionale Sport e Periferie che non si poteva vincere. Fondi che dovevano finanziare spogliatoi e riqualificazione del Bione e ora svaniti nel nulla. Un bando studiato, assurdamente, per favorire solo alcune zone d'Italia ma sulla quale la Giunta ha investito il futuro di parte del Centro.

Nonostante imponenti investimenti regionali, lo sforzo dello stesso Sottosegretario lecchese Antonio Rossi, e la messa a Bilancio comunale di una parte dei fondi, ci troviamo di nuovo al palo con il rischio di vedere i nostri ragazzi fare ancora le docce direttamente dal soffitto. Quel soffitto, quegli spogliatoi, per i quali la Giunta aveva riposto tutta la fiducia di una riqualificazione in finanziamenti che non esistono.

Filippo Boscagli
Consigliere Lecco Ideale

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boscagli sul "Bione": “Futuro investito in un bando assurdo che non si poteva vincere”

LeccoToday è in caricamento