Riqualificazione del Bione, Pasquini (Ncd): "Quanti colpevoli ritardi"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Con un colpevole ritardo l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Brivio approva le linee guida per la gestione del centro sportivo Bione, grazie anche al fatto che Regione Lombardia ha scelto il centro sportivo di Lecco  come progetto pilota di partenariato pubblico/privato.

Dopo cinque anni di scarsa attenzione e di insufficienti investimenti l'amministrazione comunale si accorge che esiste il centro sportivo del Bione e si accorge delle enormi difficoltà che hanno dovuto subire negli ultimi anni gli utenti e le società sportive. Non da ultimo, nelle settimane appena trascorse, alcune società di calcio lecchesi (Aurora San Francesco) non hanno potuto giocare la consueta partita di campionato per l'impraticabilità  del campo.

Pensavo che queste cose potessero accadere solo nei campi di periferia della nostra provincia, a mille metri di altitudine, come a Casargo, dove le abbondanti nevicate possono essere un serio problema, non nel capoluogo della provincia per qualche giorno di pioggia.

Sarebbe troppo facile, come opposizione, stigmatizzare questi fatti, preferiamo guardare avanti senza polemiche nell'interesse della città. Speriamo che questo sia il primo passo verso una lunga arrampicata che riporti la città di Lecco all'antico splendore anche nel campo sportivo, e non un mero spot elettorale in vista delle imminenti elezioni di maggio. Lecco merita di più.

Antonio Pasquini

Consigliere comunale Nuovo centrodestra

Torna su
LeccoToday è in caricamento