rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Politica Centro storico

“Contro la violenza bisogna valorizzare il ruolo dell'educatore”

Filippo Boscagli, consigliere di Lecco Ideale: “Il territorio di Lecco deve intervenire con progetti strutturati”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Valorizzare e rilanciare il ruolo dell'educatore, del nostro terzo settore, professionisti al servizio dei nostri ragazzi e dei nostri bambini. 
Questa la richiesta pressante del capogruppo di minoranza Filippo Boscagli.
Di fronte all'esodo dei bambini ucraini, di fronte alla violenza dei ragazzi del Viale e nella piazze, di fronte ai casi di spaccio e disagio già dalle scuole medie la risposta può essere solo l'intervento con l'arma dell'educazione.

Difficile pensare di poter lavorare in questo ambito, quando lo stipendio per i laureati professionisti è di 9€ lordi all'ora, girando per intere province, senza stipendio in estate o quando i ragazzini (per chi fa scolastica) sono assenti da scuola. Il territorio di Lecco deve intervenire con progetti strutturati, figure professionali valorizzate per rispondere all'emergenza educativa che sta sconvolgendo anche la nostra città. L'educatore di strada è una possibilità che non viene ancora presa in seria considerazione, già sperimentato altrove, così come la sottovalutazione della fuga degli educatori con laurea idonea verso l'insegnamento per ovvi motivi economici. Questo quando oggi i bambini ucraini andranno accompagnati all'interno di un contesto scolastico di cui ignorano la lingua e i metodi, una realtà in cui girare in stazione e sul Viale può significare temere dei tredicenni.
Intervenire. Subito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Contro la violenza bisogna valorizzare il ruolo dell'educatore”

LeccoToday è in caricamento