Valmadrera, la Lega diserta il Consiglio Comunale e indispettisce la maggioranza

Progetto Valmadrera: «Si pensi ai cittadini e al bene della nostra città»

Il Consiglio Comunale di Valmadrera di giovedì 6 febbraio si è aperto con un colpo di scena. Il gruppo di minoranza "Lega per Salvini Premier" ha disertato l'importante seduta, irritando non poco soprattutto la maggioranza rappresentata da Progetto Valmadrera. Stando ai consiglieri del Carroccio, infatti, sarebbe stato posto l'ennesimo ostacolo di fronte  a Flavio Nogara, impossibilitato a prendere parte alla seduta a causa d'impegni istituzionali comunicati in precedenza.

Progetto Valmadrera ha affidato a una nota la risposta alle accuse del gruppo di minoranza:

Nel Consiglio Comunale di ieri, 6 febbraio, abbiamo assistito all’ennesimo colpo di teatro dei consiglieri del “Lega per Salvini Premier”, che non si sono presentati per protestare contro la scelta del giorno del consiglio.

Come Progetto Valmadrera facciamo notare che la scelta è stata definita nella Conferenza dei Capigruppo, in cui i presenti hanno CONCORDATO UNANIMAMENTE la data del consiglio per il 6 febbraio, con verbale firmato e sottoscritto da Sindaco, Segretario Comunale, capogruppo di “Progetto Valmadrera”, capogruppo di “Ascolto Valmadrera” e capogruppo di “Lega per Salvini Premier”.

Siamo francamente allibiti dalla situazione, veniamo accusati di non garantire la democrazia con epiteti ben poco attinenti all’ambito democratico, ma dal nostro punto di vista è esattamente il contrario: astenendosi dalla seduta i consiglieri della Lega hanno di fatto privato i cittadini che avevano loro concesso fiducia in sede elettorale, di una presenza importante in Consiglio, visti gli argomenti cruciali sul tavolo di discussione, tra cui la presentazione dello studio epidemiologico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come Progetto Valmadrera non intendiamo dedicare ulteriore tempo alle polemiche, che riteniamo immotivate e poco interessanti per tutti, e invitiamo a pensare al bene dei cittadini e della nostra città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Iperal, dipendenti in stato di agitazione: «Nessuna chiusura festiva, controlli sospesi e pochi dispositivi di protezione»

  • Coronavirus, il Presidente Attilio Fontana ha firmato una nuova ordinanza

  • Coronavirus, mascherine gratis in Lombardia: ecco dove ritirarle, a Lecco sono centomila

  • Coronavirus, Borrelli sposta la fine della quarantena: «Credo che staremo a casa anche il primo maggio»

  • Civate in lutto per la scomparsa di Ambrogio Rusconi, storico commerciante del paese

  • Coronavirus, Fontana: «Bisogna prepararsi se il Coronavirus dovesse tornare a ottobre»

Torna su
LeccoToday è in caricamento