Corrado Valsecchi ricorda Giovanni Riva: «Era un combattente»

L'assessore del Comune di Lecco ricorda il valmadrerese, scomparso nel corso di questa settimana

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Ho conosciuto Giovanni Riva che non avevo ancora vent'anni.
Mi ha sempre incuriosito il suo modo franco e diretto di affrontare le cose, la sua vocazione e determinazione a non smettere mai di combattere per i diritti, in particolare dei più deboli.
Giovanni Riva, non era solo un protagonista del Circolo Avvenire, dell'ARCI, è stato soprattutto un formatore, a suo modo, di classe dirigente.
Prendeva sotto la sua ala i giovani dell'allora PCI e gli insegnava i valori, le idealità, la correttezza nella politica senza mai rinunciare alla battaglia per affermare i diritti e la tutela delle classi più deboli.
Apparteneva ad una generazione di uomini che sta scomparendo; uomini fatti tutto di un pezzo, che quando ti davano la loro parola potevi star certo che la rispettavano.
Se ne é andato un autentico combattente che ha sempre svolto con passione ed entusiasmo il suo impegno politico e civico nella nostra città .
Un combattente che non denigrava l'avversario, ma cercava di affermare le sue idee con il confronto dialettico, magari duro, ma sempre improntato alla correttezza.
Giovanni merita la gratitudine della sua comunità per l'impegno, spesso riservato e silenzioso, che ha messo durante il corso della sua vita.
Le mie condoglianze a Viviana, ai familiari e a tutti i suoi cari.

Corrado Valsecchi

Torna su
LeccoToday è in caricamento