menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

CRESCE L'ESIGENZA DI LEGALITA' E LOTTA ALLE MAFIE: insediato in Regione l'Osservatorio sulla legalità.

Obiettivi primari l'educazione alla legalità e a contrastare le mafie.

L’Osservatorio ha fra i suoi obiettivi quello di educare alla legalità, contrastare le mafie, monitorare e combattere fenomeni emergenti come il cyber-bullismo (cioé quegli atti di molestia effettuati tramite mezzi elettronici come e-m@il, sms, chat, blog, socialnetwork ecc.).

Alla presenza del Presidente Raffaele Cattaneo è stato nominato presidente per il primo semestre, come da regolamento, il Consigliere Maria Teresa Baldini (Maroni Presidente). Nell'Osservatorio, come decretato dal Presidente del Consiglio lo scorso 6 febbraio, siedono anche l'assessore regionale alla Sicurezza, Simona Bordonali, i consiglieri Michele Busi (Patto civico), Stefano Carugo (NCD), presidente uscente dell'Osservatorio, Riccardo De Corato (Fratelli d'Italia) e Giampietro Maccabiani (M5S), il professor Nando Dalla Chiesa per il mondo dell'universit?, il dottor Giulio Maria Massa per le istituzioni scolastiche, il dottor Vincenzo Moriello per le organizzazioni sindacali e la professoressa Jole Garuti come rappresentante delle associazioni che svolgono educazione alla legalità. Tutti i componenti operano a titolo gratuito.

Il Presidente Raffaele Cattaneo ha ripercorso la storia e gli obiettivi dell'Osservatorio, ricordando l'importanza di sostenere "educazione alla legalità, crescita della coscienza democratica e iniziative contro la criminalità organizzata e contro le mafie. Questo non significa educare al giustizialismo, ma alla diffusione della cultura della legalità" ha sottolineato il Presidente.

Il Presidente Maria Teresa Baldini si è detta "onorata" per l'incarico ricevuto, ha ribadito la necessità di un dialogo costante con i giovani sui temi della legalità e della giustizia ed ha aperto subito i lavori dell'Osservatorio per individuare iniziative concrete e attuali non solo sui temi della mafia ma anche di contrasto ai drammatici fenomeni di bullismo e cyber bullismo al centro delle cronache di queste ore.

L'assessore Simona Bordonali ha citato la legge regionale sulle "Azioni orientate verso l'educazione alla legalit?" evidenziando la necessità di diffondere la cultura della legalità non solo tra i giovani ma anche negli adulti e apprezzando il coinvolgimento di ben 605 istituti scolastici lombardi nelle iniziative regionali.

Alla seduta di insediamento era presente anche il Consigliere Gian Antonio Girelli (PD) come Presidente della Commissione speciale Antimafia e che ha indicato nel 21 marzo, Giornata della Memoria e dell'Impegno per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie, una prima data di collaborazione fattiva con l'Osservatorio. In quella giornata è già prevista la messa in scena dello spettacolo "Valeva la pena?" dedicato alla memoria di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento