menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agenti della Polfer aggrediti a Lecco, De Corato: «Aumentare il personale o introdurre i militari»

L'assessore alla sicurezza di Regione Lombardia commenta l'ultima notizia di cronaca riguardante gli agenti della Polizia Ferroviaria: parecchi i casi registratisi a Lecco negli ultimi mesi

«Con soli 590 agenti di Polizia ferroviaria e novanta Guardie Particolari Giurate in tutta la Lombardia, è ormai diventato necessario, se non si aumenta il personale della Polizia Ferroviaria, impiegare militari nelle stazioni e sui treni. Solo così sarà possibile tenere sotto controllo la situazione e riuscire a garantire sicurezza a personale e viaggiatori». E' quanto affermato dall'assessore a Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale di Regione Lombardia, Riccardo De Corato, commentando l'ennesima aggressione ai danni del personale della Polfer, avvenuta a Lecco durante un controllo sul treno.

Polfer al lavoro ad agosto: due agenti aggrediti sui treni durante i controlli 

«Nel 2016 infatti sono 2.101 gli eventi criminosi e microcriminali verificatisi, di cui, secondo i dati forniti da Focal Point Security, 708 a danno di viaggiatori e personale di bordo. Queste invece le linee più a rischio: S9 (Saronno-Seregno-Milano-Albairate), S8 (Milano-Carnate-Lecco), S7 (Lecco-Molteno-Monza-Milano) e la Milano-Carnate-Bergamo. Ormai - ha concluso l'assessore De Corato- siamo in piena emergenza. Sarebbe opportuno, nelle prossime settimane, fare il punto sulla situazione e ripristinare un adeguato livello di sicurezza sui treni».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento