menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Domenica i calolziesi scelgono il loro sindaco, la guida al voto

In corsa Colosimo, Valsecchi, Ghezzi e Monteleone. I cittadini chiamati alle urne sono 11.232. Per gli sfidanti anche una poesia scritta da Daniele Tentori

Dopo la campagna elettorale è il momento del voto. Domenica 10 giugno anche i cittadini di Calolziocorte saranno chiamati alle urne per scegliere il loro sindaco e rinnovare il Consiglio comunale.

Quattro le liste in corsa, guidate da un poker di aspiranti sindaco che gli elettori troveranno in questo ordine sulla scheda: Diego Colosimo con “Cambia Calolzio”, formazione civica di area centrosinistra che punta su ambiente, scuole, tutela del territorio e servizi; Cesare Valsecchi primo cittadino uscente sostenuto dalla lista civica sempre di area centrosinistra “Cittadini Uniti per Calolziocorte” che chiede il voto per proseguire nel lavoro fatto in questi cinque anni definito dai diretti interessati concreto e positivo; Marco Ghezzi, esponente della Lega a capo della formazione “Ghezzi sindaco” che riunisce tutte le forze del centrodestra e punta sulla sicurezza, su una migliore cura del territorio e sul rilancio della città bocciando l’esperienza della Giunta uscente; per finire con Roberto Monteleone sostenuto dalla formazione civica sempre di area centrosinistra “Sentimento civico” le cui parole d’ordine sono rinnovamento, attenzione ai più deboli e concretezza nell’azione amministrativa.

Poker di aspiranti sindaco: ecco i programmi e tutti i candidati consiglieri

Il candidato più votato diventerà subito sindaco, anche senza bisogno di un eventuale ballottaggio nel caso in cui non venisse raggiunto il 50% più uno dei voti, visto che con i suoi 13.934 residenti Calolzio è sotto la soglia dei 15.000 abitanti. Gli aventi diritto al voto sono 11.232, 5.459 uomini e 5.773 donne. Dodici i seggi che verranno allestiti in città, dal centro alle frazioni. Oltre a votare il sindaco, gli elettori potranno scrivere una preferenza per il candidato consigliere, oppure due scegliendo un uomo e una donna. Si voterà dalle 7 alle 23 e lo spoglio delle schede inizierà subito dopo la chiusura dei seggi. Il nome del nuovo sindaco di Calolzio e dei componenti dell’assise si potrebbero dunque conoscere già in tarda nottata. Nel silenzio elettorale di sabato gli elettori ancora incerti potranno dissipare gli ultimi dubbi e scegliere su chi puntare per affidare il Governo del capoluogo della valle San Martino nei prossimi cinque anni.

Intanto, nei giorni scorsi, anche un noto artigiano calolziese con l’hobby della scrittura ha deciso di occuparsi delle elezioni per il sindaco della sua città, scrivendo una poesia per i quattro candidati. L’autore è Daniele Tentori, 63 anni, sposato con Antonella, papà, nonno e ora anche poeta. Ecco il sonetto dal titolo attuale "Contratto di Governo" dedicato alla sfida alle urne dei "4 Moschettieri".

CONTRATTO DI GOVERNO

Dai sentieri della Storia

fiduciosi nella sorte,

elevando le promesse

pronte per Calolziocorte.

                                                   Sono armati di un programma

                                                   (del quale vanno fieri),

                                                   sempre intenti alla disfida

                                                   i nostri 4 Moschettieri.

Con le punte dei fioretti

e un buon sorso di ironia,

ci hanno scritto dei libretti

con miracoli “e così sia”!

                                                  Che si accendano le luci,

                                                  nuovi fregi al campanile,

                                                  alle aiuole e ai balconi

                                                  comandiamo di fiorire!

Basta buche sulle strade

e che il traffico sia snello,

san Martino è il testimone

“che sia fatto presto e bello”!

                                                   Tanto sole ci consuma,

                                                   troppa pioggia non conviene,

                                                   alza il nostro gonfalone

                                                   se vuoi stare sempre bene!

… ma… noi tutti che teniamo

al benessere in città…

confidiamo in un futuro
di Armonia e Serenità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento