Lega, aperta la sede elettorale: «Grattaculi in Comune non ne vogliamo. Con il centrosinistra si torna indietro»

Tanti onorevoli schierati al fianco del candidato Peppino Ciresa per l'apertura dello spazio di piazza XX Settembre

La delegazione leghista davanti alla sede elettorale BONACINA/LECCOTODAY

Parata di onorevoli e massimi rappresentanti locali per l'apertura della sede elettorale leghista di piazza XX Settembre. Fiore all'occhiello della campagna condotta dal carroccio in favore del candidato Peppino Ciresa, il centralissimo spazio è pronto per ricevere i lecchesi che vorranno portare le loro idee. Al fianco del candidato ecco Stefano Parolari, commissario provinciale, i consiglieri Cinzia Bettega, Giovanni Colombo e Andrea Corti, il segretario Emanuele Mauri, i parlamentari Antonella FaggiRoberto Ferrari e Paolo Arrigoni, Questore del Senato. Sul posto è arrivato, in un secondo momento, anche Paolo Grimoldi, onorevole e deus ex machina della Lega sul territorio regionale.

«Faremo una campagna elettorale in cui ci sono delle difficoltà ben note. Mando solo un messaggio: perché votare un sindaco di centrodestra? - ha arringato la senatrice Faggi - Quello che state passando come cittadini è frutto di un Governo di centrosinistra, se vi manca qualcosa la colpa è loro. Almeno sul territorio bisogna cambiare, se volete le strade pulite, l’assistenza degli immigrati e non l’assistenzialismo. Gli uomini di montagna non hanno paura delle bufere e vivono del proprio lavoro, non sono dei grattaculi: per questo bisogna votare Peppino Ciresa». 

inaugurazione sede lega elezioni lecco 1 agosto 20204 antonella faggi-2

«Il collega Peppino Ciresa saprà risollevare le sorti di Lecco - ha aggiunto il deputato Ferrari -. Sappiamo cosa voglia dire essere sostituiti da sindaci dal Pd, come si è visto a Calolziocorte e Oggiono: povertà d’idee e non contrasto all’illegalità, quando la Lega non c’è queste cose vengono meno».

inaugurazione sede lega elezioni lecco 1 agosto 20203 roberto ferrari-2

«Il fatto che a Lecco ci sia una coalizione di centrodestra che candida un uomo che non è emanazione delle forze di centrodestra ma è un candidato civico, se volete nuovo alla politica, ha un significato ben chiaro - ha concluso l'onorevole Grimoldi -: siccome al Governo abbiamo della gente che nomina quattrocento persone come esperti per gestire la situazione e, tra questi, nessuno ha per sbaglio avuto esperienza o ha la Partita Iva, dimostra come lì ci sia gente che non conosce minimamente chi tiene in piedi la baracca economica di questo Paese. Quelli sono commercianti, artigiani, professionisti, piccole aziende, ovvero il nostro tessuto economico-sociale. I Ciresa rappresentano l'evoluzione del centrodestra».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • Controlli anticovid nel Lecchese: due esercizi lecchesi vengono chiusi, nove i cittadini sanzionati

Torna su
LeccoToday è in caricamento