Venerdì, 22 Ottobre 2021
Elezioni comunali 2020 Mandello del Lario / Piazzale Leonardo da Vinci, 6

Mandello, Goretti: «Ripresa economica con garanzia di salute dei cittadini»

Dieci "temi caldi" per il paese sottoposti al candidato sindaco della lista "Un'Altra Mandello". «Favoriremo i collegamenti tra le frazioni e il capoluogo. Il mio stipendio alle associazioni»

Dieci domande su altrettanti temi cruciali per il presente e il futuro di Mandello. A proporle la redazione di Lecco Today, a rispondere i candidati sindaco del comune lariano che il 20 e 21 settembre prossimi si appelleranno alla fiducia della cittadinanza. Eros Goretti è il candidato della lista "Un'Altra Mandello".

GUARDA - Il video confronto per conoscere meglio i tre candidati

1) Quali sono - compatibilmente con le risorse a disposizione - le principali opere pubbliche individuate nel vostro programma?

«Partiremo con la riqualificazione della struttura di Via XXIV Maggio e Area Sapio».

2) Come si concretizzerà la vostra attenzione nei confronti dei rioni del paese?

«I rioni rappresentano in modo importante la storia di Mandello, e quindi ci impegniamo a mantenere le peculiarità e favorirne i collegamenti, sia all'interno di Mandello (con un servizio di navetta) sia con il capoluogo con corse più frequenti».

3) Giardini chiusi per ordine pubblico: come gestire la situazione nei prossimi mesi? Quali soluzioni per evitare le problematiche riscontrate quest'estate e restituire la zona ai mandellesi?

«Il "caos", che come nel passato (purtroppo) ancora si è riproposto per questa "particolare" stagione, è solo frutto dell'assoluto disinteresse, di una mancanza di capacità decisionale-organizzativa di questa e delle precedenti amministrazioni comunali».

«I Giardini devono tornare a essere solo parco pubblico, così come l'area della Poncia. Rilanciare e ridisegnare il lido comunale»

4) Svincolo SS36 a Maggiana: quale impatto avrà sulla viabilità interna e soluzioni?

«Ribadiamo il sì allo svincolo, ma poniamo attenzione alla viabilità di raccordo, che per altro ci preoccupa, l'opera infatti è talmente avanti che allo stato attuale è difficile immaginare e/o ipotizzare correzioni».

5) Sicurezza: la carenza di organico della Polizia locale è un problema. Come risolverlo?

«La carenza di organico della Polizia locale è grave e preoccupante, in considerazione anche del servizio che va garantito sia al Moregallo che ai Piani resinelli. Attualmente non si può immaginare diverso organico in relazione ai vincoli di legge nazionale, sicuramente un paese di circa 11mila abitanti non può rimanere con quattro operatori effettivi».

6) Scuole pronte alla ripartenza. Proposte per migliorare i servizi educativi e culturali?

«In questo momento l'unico sostegno che concretamente si può dare, è aiutare a gestire le scolaresche
nel rispetto delle disposizioni regionali e nazionali e trovare risorse all'interno del Piano di diritto allo studio». 

7) Come sostenere il tessuto industriale mandellese, messo a dura prova dall'emergenza Covid?

«Il sostegno alle imprese e quindi la relativa difesa dei posti di lavoro deve essere prioritario!»

«Ascolto e confronto con gli imprenditori locali per attivare congiuntamente tutto quanto può far ripartire e favorire la ripresa economica (compatibilmente con la garanzia della salute dei cittadini)»

8) Allo stesso modo, soffre anche il comparto del commercio al dettaglio. Quali politiche adottare per aiutare gli esercenti?

«Idem per il commercio, interloquire con tutte le associazioni di categoria e gli addetti locali per "velocizzare" e rendere meno burocratico ogni eventuale iter amministrativo».

9) L'anima di Mandello, l'associazionismo, paga le norme anticovid che impongono il distanziamento e il divieto di assembramenti. Quali effetti avrà questa situazione sui tanti sodalizi del paese?

«È fuori dubbio che le feste, e i momenti di aggregazione nelle varie forme, costituiscono per le nostre associazioni, tante e tutte meritevoli, un importante veicolo economico ma crediamo che non si possa fare molto con questa situazione di emergenza. Va riconosciuto a queste associazioni la loro funzione di aggregazione socio-economica e la nostra testimonianza e la riconoscenza per l'attenzione che volgono al paese. Come in una precedente intervista, confermo la mia volontà di sindaco di devolvere il mio stipendio in percentuale e/o nella totalità, ogni mese, alle associazioni più meritevoli e/o ai loro migliori progetti o priorità».

10) Centenario della Moto Guzzi: con tutte le incognite del caso, sarà una grande occasione per promuovere il paese. Come farsi trovare pronti?

«Il centenario della Moto Guzzi è un traguardo storico ed è un'occasione irripetibile per la nostra Mandello di essere vetrina nel mondo. La macchina organizzativa deve muoversi da subito con presenti tutti gli attori socio-economici del territorio a garanzia di una adeguata accoglienza e proposte di tempo libero di qualità. Con la possibilità di affrontare percorsi culturali e naturalistici allo scopo di "presentare" la bellezza straordinaria del nostro paese. La considero una cosa gravissima e per questo mi batterò personalmente (in quanto lo ritengo fondamentale) per il "rientro" di una "fattiva e convinta" presenza della direzione dell'azienda Moto Guzzi all'interno di questa attività».

È Eros Goretti il terzo sfidante per la poltrona di sindaco a Mandello

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mandello, Goretti: «Ripresa economica con garanzia di salute dei cittadini»

LeccoToday è in caricamento