Elisa Serafini, ex assessore di Genova, presenta “Fuori dal comune”: «La società civile va avvicinata alla politica»

La scrittrice, già manager di Uber Italia e assessore alla cultura a Genova, è stata ospite di Appello per Lecco e +Europa sul battello Dalia

Elisa Serafini, al centro, con Perego, Monti e Corrado Valsecchi BONACINA/LECCOTODAY

Tra i temi più presenti della campagna elettorale che va verso la sua conclusione c'è sicuramente quello legato al civismo. Un tema su cui Appello per Lecco e Corrado Valsecchi hanno fondato tutta la loro corsa a Palazzo Bovara e che ha portato a convocare più di un esponente sul battello Dalia, sede elettorale della lista "gialla". Ultima, in ordine temporale, ad arrivare sul Lungo Lario Battisti è Elisa Serafini, autrice del libro “Fuori dal comune”, ma già manager di Uber Italia e assessore alla cultura a Genova tra il 2017 e il 2018. «

«Il libro racconta dodici episodi di politica locale in prima persona, con l'obiettivo di portare i cittadini dietro le quinte della politica, che spesso risulta inaccessibile - ha spiegato Serafini -. I contenuti vogliono aumentare la consapevolezza di fronte alle scelte che vengono effettuate. Il civismo nel "Palazzo"? Si, è espresso come auspicio, ma c'è un problema: la politica tende a essere autoreferenziale, parlando agli attori stessi e poco alla gente. C'è una ragione: chi viene dalla società civile è più libero e viene visto male, a differenza di chi con la politica ci vive, anche se non vale per tutti e i professionisti servono; aprire le porte ai civici vuol dire avere ricchezza e diversità in quantità maggiore. La politica è uguale dappertutto, nelle città come Lecco e in quelle di cinque milioni di abitanti: i cittadini vanno resi felici e messi nelle condizioni di raggiungere i loro obiettivi finali. Una persona comune che lavora, in 99 casi su 100 non riesce neanche a prendere parte ai Consigli comunali perchè si svolgono in orari inaccessibili; questo porta a una rinuncia preventiva all'impegno per la propria città tramite il lavoro nell'Amministrazione».

Luca Monti, europrogettista e presidente di +Europa Lario, ha preso parte alla presentazione come relatore: «Si parla della buona politica, noi vogliamo portare qui delle esperienze che hanno funzionato anche altrove, anche guardando alle opportunità offerte dall'Europa. Ci sono migliaia di comuni grandi come Lecco sparsi per il Vecchio Continente, tutti legati da problemi simili come la sfida dell'Europa "verde". Dobbiamo fare sinergia con altri territori e altre città per poter uscire dal guscio, portando esempi positivi fuori e dentro».

Così Corrado Valsecchi, candidato sindaco di Appello per Lecco: «Il libro che presentiamo è molto importante, poichè la campagna elettorale non si esaurisce solamente sui temi del contesto cittadino, con rapporti di forza e debolezza. Bisogna parlare di buona amministrazione con chi questa è riuscito a farla. Esempi per Lecco dal libro? Sono interessato ad approfondirli con Elisa, questa è l'occasione giusta per farlo, mettendo insieme la sua esperienza alla nostra».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • Regione Lombardia, Fontana conferma: «Da domenica saremo in "zona arancione". No al "liberi tutti"»

Torna su
LeccoToday è in caricamento