menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni, la squadra di Brivio presenta il suo programma

Welfare, ambiente, cultura, trasporti. Ecco i temi proposti da Pd e Appello per Lecco

"Quella che sogniamo è una città più innovativa, turistica, sostenibile e più attenta alla cultura". Così la squadra di Virginio Brivio, composta da Pd e Appello per Lecco, introduce il proprio programma in vista delle prossime elezioni amministrative. Presentato oggi, 9 maggio, si concentra su alcuni temi chiave ed è accompagnato dallo slogan e hashtag #Leccoavantitutta.

Primo obiettivo è incentivare lavoro e ricerca, con un accordo con Politecnico e Cnr per lo sviluppo del terziario avanzato, meno lacci burocratici per le aziende, più supporto ai commercianti e wi-fi e internet veloce in città. Luci led e pannelli fotovoltaici per gli edifici in una migliore ottica di risparmio energetico completano il primo tassello del programma.

Alla voce "opere pubbliche", tasto dolente dell'amministrazione uscente guidata dallo stesso Brivio, compare il completamento di quelle già iniziate, fra cui piazza Affari, l'ostello e la messa in sicurezza del vallo del San Martino. Poi la riqualifica di lungolago, di villa Manzoni e centro sportivo del Bione, con maggiore attenzione al verde pubblico e realizzazione del sottopasso pedonale di Rivabella. In programma anche la sistemazione definitiva della Piccola. 

Per il welfare la squadra di Brivio prevede maggiore coinvolgimento di enti e cooperative tramite sistemi di co-progettazione. Si punta poi a garantire più trasparenza degli atti, sviluppo di progetti a favore degli anziani -tra cui la revisione verso il basso delle rette delle residenze a loro dedicate -  e sostegno delle famiglie in difficoltà.

Venendo alla cultura, oltre al già citato restauro di villa Manzoni, cambiamenti importanti interesserebbero anche la biblioteca civica, con il trasferimento di parte dei servizi nella palazzina dell'ex maternità dell'attuale Politecnico. Si prevede poi di consolidare la tradizione dei Promessi sposi attraverso progetti ad hoc, tra cui il restauro e la riapertura del convento di Fra Cristoforo a Pescarenico, una tavola complessiva dei luoghi manzoniani e coinvolgimento delle associazioni filodrammatiche locali per momenti di teatralizzazione del romanzo.

Il Pd pensa poi anche a una nuova gestione del Teatro della società, a cui sarà affidata anche la gestione di una sala cinematografica in collaborazione con il Comune.

Passando allo sport, via libera alla riqualificazione del Bione e al rinnovo del centro di via Cantarelli. Infine, ambiente, viabilità e trasporti: i punti "caldi" qui sono l'eliminazione delle barriere architettoniche, il regolamento degli impianti e delle insegne e la realizzazione del Piano del traffico della mobilità sostenibile e teleriscaldamento in collaborazione con Silea e Acel. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento