rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Politica

Inaugurata la campagna elettorale di Pietro Radaelli

L'esponente Pd: "Per troppo tempo le istanze dei cittadini sono state ignorate da Regione Lombardia. Ora tocca a noi portare avanti il dialogo con chi vive sul territorio"

Pietro Radaelli, candidato Consigliere regionale nella lista del Partito Democratico a sostegno di Majorino presidente, ha inaugurato la propria campagna elettorale. Lo ha fatto nei giorni scorsi all'aperitivo di autofinanziamento presso il Circolo Amsicora, dove è stato presentato ai suoi elettori prima dal segretario provinciale del Pd Tropenscovino e poi da Mauro Gattinoni, sindaco di Lecco. Diverse figure, che hanno assistito alla crescita e alla formazione di Radaelli, hanno testimoniato l'impegno sociale e politico che lo contraddistinguono.

In particolare, sono stati menzionati i diversi ruoli nella rappresentanza studentesca, al Liceo e in Università, nel consiglio comunale di Abbadia Lariana e a capo della segreteria provinciale dei Giovani Democratici. Inoltre, si è ricordata la sua decennale militanza nel gruppo scout Agesci Lecco 3 e le esperienze lavorative nell'ambito dell'istruzione secondaria di secondo grado e dell'intrattenimento teatrale, dove ricopre un ruolo organizzativo.

Elezioni in Lombardia: si vota il 12 e il 13 gennaio

Tra coloro che sono intervenuti ci sono il Segretario provinciale del Partito Democratico Manuel Tropenscovino, il sindaco di Lecco Mauro Gattinoni, la sindaca di Oggiono Chiara Narciso e Cristina Bartesaghi, già sindaca di Abbadia Lariana. "Sono fiera della candidatura di Pietro alle prossime elezioni regionali - ha dichiarato Laura Bartesaghi, capogruppo di maggioranza ad Annone di Brianza, nonché candidata alla Camera dei Deputati alle scorse elezioni politiche - Abbiamo lottato duramente insieme a settembre per una candidatura impossibile, la mia. Oggi ci ritroviamo ancora insieme, e insieme a tutti i Giovani Dem di Lecco, a lottare. La differenza è che questa volta lo spazio c’è: un’altra Lombardia è possibile".

Pietro Radaelli e Manuel Tropenscovino.

La partecipazione all'iniziativa è stata cospicua e il territorio si è dimostrato accogliente nei confronti del giovane candidato. "Vi state forse chiedendo perché abbiamo organizzato un aperitivo di autofinanziamento - hanno esordito gli organizzatori - siamo giovani studenti e lavoratori che non possono contare su grandi budget né finanziatori milionari. Per questo motivo non avete visto i manifesti di Pietro appesi per le vie della città nelle scorse settimane, per questo non vedrete camper brandizzati, né apriremo una sede luccicante in centro città per il nostro comitato. Ci troverete in stazione, al mercato e di fronte ai presidi ospedalieri, dove porteremo a tutte e tutti il nostro programma, anche grazie ai volantini che stamperemo con l’aiuto che ci avete dato. Pietro è un portavoce di un lavoro corale che stiamo portando avanti insieme".

"Per troppo tempo le istanze dei cittadini sono state ignorate da Regione Lombardia - ha dichiarato Pietro Radaelli - Adesso tocca a noi, protagonisti del nostro tempo, portare avanti il dialogo tra l'amministrazione e chi vive sul territorio. Sentire il vostro supporto mi sprona a intraprendere questo impegno con maggiore consapevolezza, perché apprendo che è la sfida di tutti, non solo la mia. Adesso tocca a noi,
a tutti noi, insieme".

Un momento dell'aperitivo di presentazione del candidato Consigliere regionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurata la campagna elettorale di Pietro Radaelli

LeccoToday è in caricamento