«Comune aperto, rendiconto, lavoro e sicurezza»: Antonio Rusconi firma il suo decalogo

Il candidato sindaco di Progetto Valmadrera ha reso noti quelli che saranno i dieci punti della Amministrazione in caso di elezione

Antonio Rusconi, candidato di Ascolto Valmadrera

Dieci punti focali per descrivere quelli che saranno i perni della sua Amministrazione, ovviamente in caso di elezione. Dieci promesse, in sostanza, fatte da Antonio Rusconi (Progetto Valmadrera) alla cittadinanza.

"Solidarietà e competenza": Progetto Valmadrera presenta la sua squadra per le elezioni

Antonio Rusconi: «Il mio decalogo per Valmadrera»

1. Farò il Sindaco a tempo pieno.

Una mattina a settimana sarà destinata a ricevere i cittadini senza necessità di appuntamento. Saranno resi pubblici gli orari di ricevimento minimo di ogni Assessore. Occorre dare l’idea del Comune come “porta aperta” anche a chi ha meno voce e meno possibilità.

2. Il lavoro è per tante famiglie della nostra comunità il primo problema e ha una dimensione sociale di povertà e sofferenza morale. Aumento della disponibilità delle borse lavoro per soggetti fragili e istituzione di un servizio di Informagiovani sul lavoro. Agevolazioni previste nelle norme dello strumento urbanistico per le aziende già insediate e che si sviluppano sul nostro territorio.

3. Ogni Consigliere eletto in Progetto Valmadrera, anche se non Assessore, avrà una delega in un ambito o in un settore, perché il concetto del lavoro e del valore della squadra è superiore a quello del singolo.

4. Coordinamento con i Comuni e i Sindaci di Civate, Malgrate e Galbiate per favorire una Commissione tecnica di figure altamente professionali per un confronto istituzionale comune con la Regione Lombardia in vista del Piano regionale Rifiuti del 2020 sul tema del termovalorizzatore.

5. Mia disponibilità a firmare il Codice Etico degli Eletti, a rendere pubblica ogni anno la mia dichiarazione dei redditi e il mio stato patrimoniale e ad estendere questa proposta al Consiglio Comunale.

6. Fare della trasparenza un obiettivo della mia amministrazione, con la conoscenza e l’informazione della Legge 241/90 che dà diritto a ogni cittadino di conoscere ogni atto dell’Amministrazione Comunale. Come dice la legge il cittadino è l’elettore attivo: per questo ancora maggiore spinta verso una efficace informatizzazione della macchina comunale che permetta maggiori servizi on-line. Instaurare dalla prima settimana un servizio online dal titolo “Il Sindaco risponde” per un rapporto diretto con ogni cittadino.

7. Ampliamento delle fasce di orari di apertura degli uffici comunali; valutazione dei servizi svolti nei confronti dei cittadini.

8. Favorire un miglior decoro urbano, con un Assessore con delega specifica, con un’attenzione particolare alle piccole cose, responsabilizzando ogni cittadino ad essere partecipe del bene comune di Valmadrera.

9. Sicurezza: collaborazione attiva con i Carabinieri e la Polizia Locale, rapporto costante con la Prefettura e la Questura. Coinvolgere i cittadini in riunioni periodiche per educare alla sicurezza.

10. Rendere conto: Progetto Valmadrera amministra Valmadrera dal 1995 con 4 Sindaci diversi; mi impegno a incontri pubblici semestrali sulle decisioni più importanti per il futuro di Valmadrera. Dovere del Sindaco di preparare una nuova squadra di amministratori nell’idea positiva di staffetta.

Potrebbe interessarti

  • Come allontanare le formiche da casa: rimedi naturali

  • Caldo in auto: come difendersi

  • Dormire bene e svegliarsi di buon umore: ecco alcuni consigli

  • Piscine interrate: costi e tempi di realizzazione

I più letti della settimana

  • Vendeva vestiti contraffatti provenienti dalla Cina: sequestrate casa e auto a una lecchese

  • Super biscia "a spasso" in centro città entra in una scuola guida

  • Notte fra sabato e domenica, fioccano gli incidenti nel Lecchese

  • Esagera con l'alcool: giovane finisce ricoverato in ospedale

  • Molesta i turisti sul treno e fa a cazzotti con gli agenti: arrestato giovane

  • Beccato a spacciare vicino a un locale notturno: giovane punito con il primo daspo urbano della provincia

Torna su
LeccoToday è in caricamento