Anghileri annuncia la scheda bianca al ballottaggio, Valsecchi (ApL): "Posizione incomprensibile, mi aspettavo coraggio"

Il portavoce della civica che sostiene Brivio: "Spero ci ripensi in questi ultimi giorni"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Francamente faccio fatica a comprendere la posizione dell'amico Alberto Anghileri, persona che stimo, sulla questione del voto al ballottaggio di domenica 14 giugno.

Sostiene che andrà a votare scheda bianca e devo essere sincero mi dispiace di questa sua scelta personale. Dopo la performance positiva sua e della civica che l'ha sostenuto al primo turno, dopo l'incontro avuto con il Sindaco e soprattutto dopo aver accertato che al ballottaggio si andrà contro la componente leghista mi attendevo maggiore coraggio da parte sua. Coraggio, non richiesto, che ha avuto Giulio Boscagli di offrire una  sua indicazione di voto precisa dopo le sollecitazioni del consigliere Zamperini al movimento di CL.

Lo schieramento di centrosinistra ha chiesto compatto all'elettorato di Anghileri, Riva e Bodega, in assenza di volontà condivise di procedere ad apparentamenti, di dare la preferenza a Virginio Brivio affinché si possa concretizzare il progetto di governo della città che riguarda i prossimi anni, guardando al futuro in maniera inclusiva. Il governo della città è una cosa, le polemiche politiche e ideologiche fra partiti un'altra.

A mio giudizio Alberto avrebbe fatto bene a dare una indicazione di voto a favore di Brivio, dicendo chiaramente che non avrebbe risparmiato nessuna critica all'operato della prossima amministrazione sui punti che l'avrebbero trovato in disaccordo.

Rinunciare a prendere posizione in un ballottaggio tra il candidato sostenuto dal centro-sinistra e uno sostenuto dal centro-destra non aiuta certo la ricomposizione, in futuro, di un'area progressista.

Tuttavia, io credo che molti elettori che al primo turno hanno votato in maniera convinta per Alberto, andranno ai seggi nuovamente per votare Brivio, per non riconsegnare la città alla signora Brambilla e a Salvini. Ci sono ancora alcuni giorni di riflessione, mi auguro che Alberto possa ripensare e rivedere il suo orientamento.

I più letti
Torna su
LeccoToday è in caricamento