rotate-mobile
Elezioni Lungolario Isonzo

Elezioni, Tentori: "Bodega può cambiare la città, ma non lascio Forza Italia"

La forzista a sostegno del candidato di NCD e lista civica dopo i dissidi interni, ma l'intenzione è quella di rimanere nel partito.

Un elemento importante è ufficialmente entrato a far parte dello schieramento a favore di Lorenzo Bodega in vista delle elezioni comunali che prenderanno il via domenica 31 maggio: si tratta di Virginia Tentori, storico esponente di Forza Italia che, per dissidi interni al partito, ha deciso di sostenere un candidato diverso.

"Mi preme precisare - spiega la Tentori - che non ho la minima intenzione di lasciare Forza Italia, ma solo di sostenere un candidato che mi rappresenta in quanto cittadino lecchese e sostenuto da lecchesi. Io credo in un futuro per la mia città. Io credo in un nuovo Rinascimento cittadino, in un Comune amico in cui le persone capaci e competenti riescano a ridare slancio alla lunga lista di cose di cui abbiamo dannatamente e urgentemente bisogno. Io credo sia giusto credere in chi ha dimostrato di dare peso alle persone , ai valori ed a chi nel territorio lavora con impegno amore e serietà, perché di fronte al dramma politico che mi vede spettatrice inerte voglio credere che a governare Lecco ci sia un Sindaco capace e coraggioso. Non si può tacere il colpo di stato che la dirigenza locale di forza italia ha fatto : sono anni che gridiamo allo scandalo per il colpo di stato che ci ha portato a 3 presidenti del consiglio non eletti dal popolo e dobbiamo sopportare l’azzeramento dei forzisti lecchesi in silenzio?", un messaggio che sembra una chiara stoccata a Michela Brambilla.

"Io leggo i sondaggi - prosegue la forzista - ed ho letto una cosa semplice se si vuole mandare a casa la fallimentare giunta Brivio, c'è un solo voto utile : Bodega. Chiunque altro vada al ballottaggio, consegna a Brivio la certezza a Brivio di governare. Solo Bodega può vincere il ballottaggio. Lo sanno anche i sassi. Ma va ripetuto chiaro agli elettori di centrodestra. Non è una novità : l’ultimo vero direttivo di Forza Italia con gli iscritti, convocato qualche mese fa, questi ultimi avevano chiesto di portare avanti questo Sindaco. E’ stata calpestata la militanza, la storia, la voglia di impegnarsi . A favore di una coalizione espressione della vecchia politica, dove sul territorio comanda e decide chi il territorio non lo conosce e dove chiunque partecipa deve partecipare e non parlare , cioè non dire la sua , esprimersi, confrontarsi. Sacrificati per l’ ennesima volta sull’ altare dei giochetti politici tipici della Prima Repubblica, a Lecco. Alla faccia di chi crede che la politica debba finalmente cambiare. Alla faccia di chi ama la sua città e la vive tutti i giorni. Alla faccia di un futuro di centrodestra per Lecco.", ha concluso la Tentori.

La parola è poi passata al candidato sindaco Bodega per un breve messaggio: "In Virginia ho trovato il rammarico di una persona che nel suo partito non ha più riconosciuto l'identità territoriale, condizione primaria per la scelta di un candidato che non deve essere proposto dalle segreterie. Tanti forzisti hanno mostrato affetto nei miei confronti, così come tanti cittadini hanno hanno dimostrato di credere in me. Tempo fa abbiamo seminato bene e ora ne raccogliamo i frutti."

Elezioni 2015, Virginia Tentori sostiene Bodega ©Bonacina/LeccoToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Tentori: "Bodega può cambiare la città, ma non lascio Forza Italia"

LeccoToday è in caricamento