menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Da sinistra Ignazio La Russa, Alberto Negrini, Giacomo Zamperini

Da sinistra Ignazio La Russa, Alberto Negrini, Giacomo Zamperini

Elezioni, Ignazio La Russa torna in città: "Negrini candidato di un centrodestra completo"

Il deputato ha incontrato candidati e militanti di Fratelli d'Italia: "Il centrosinistra si ferma con un buon centrodestra"

È tornato a Lecco per esortare militanti e candidati a "metterci la faccia" Ignazio La Russa, deputato e fondatore di fratelli d'Italia - An, che nel tardo pomeriggio di ieri 27 maggio ha incontrato i cittadini lecchesi per sostenere la candidatura di Alberto Negrini a Sindaco del capoluogo.

Dopo un primo saluto con i partecipanti in piazza Cermenati, il parlamentare, accompagnato dal portavoce Giacomo Zamperini e dai militanti, è stato ospite di un incontro organizzato allo Shamrock Pub che ha visto anche la partecipazione del candidato Sindaco e della portavoce regionale del partito Paola Frassinetti.

«Abbiamo scelto di correre per queste elezioni con una coalizione che rappresenta un centrodestra completo - ha detto La Russa - senza chi porta il nome del centrodestra e invece fa la "foglia di fico" della sinistra. È alta la possibilità che si vada al ballottaggio: dovremo arrivarci e battere la sinistra, dimostrando che Lecco, come l'Italia, è di centrodestra, e che la sinistra prevale solo quando una parte del centrodestra tradisce».

L'onorevole siciliano ha rinnovato pienamente il suo sostegno ad Alberto Negrini: «È il Sindaco delle idee, che ha saputo mettere insieme una coalizione senza primazia, ma fatta di collaborazione fra i diversi partiti e la lista civica che lo sostiene. Per questo la partita che si gioca a Lecco è importante: dimostreremo la nascita di un buon centrodestra».

Una coalizione definita un "modello" anche da Paola Frassinetti, che nel suo intervento ha sottolineato l'importanza di questa campagna elettorale: «Questa coalizione è un laboratorio politico, che servirà a riportare Lecco alla sua condizione di centro industriale e culturale attivo».

L'idea di una "rinascita" per Lecco è dunque uno dei punti cardine del programma politico di Fratelli d'Italia, concetto ribadito anche da Giacomo Zamperini, capolista per il partito: «Il nostro programma si basa su tre assi fondamentali - ha spiegato il Consigliere comunale uscente - la lotta al degrado e alla mancanza di sicurezza, come accade nel campo del Bione, l'attenzione al turismo che riporti Lecco a essere una città viva e dia attenzione ai giovani, dimenticati in questi anni anche dalle amministrazioni del centrodestra. E infine la lotta all'eccesso di burocrazia, che blocca le iniziative dei cittadini e frena le possibilità di crescita». A questo proposito, Zamperini ha ribadito l'impegno nel riportare la riscossione delle multe emesse dal Comune alla gestione in-house, in modo da eliminare le quote spettanti all'agenzia titolare delle riscossioni e abbassare così i costi per i cittadini.

«Il nostro è un vero progetto per la città - ha aggiunto il candidato Sindaco Alberto Negrini - sappiamo da dove partire, sappiamo cosa fare e sappiamo che con il giusto tempo arriveremo alle soluzioni». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento