Politica

Europee, Brambilla: anche a Lecco Forza Italia è partito di riferimento per il centro destra

Forza Italia, "anche in Provincia di Lecco, tiene, va oltre le aspettative e si conferma partito di riferimento per il centrodestra"

Brambilla:" Forza Italia a Lecco si colloca saldamente quale secondo partito dopo il pd"

Così l’on. Michela Vittoria Brambilla, commissario provinciale del movimento berlusconiano, commenta, dalla prospettiva locale, i risultati delle europee. L’ex ministro giudica positivamente il dato delle preferenze al capolista Giovanni Toti e manifesta “profonda gratitudine” per “la generosità e l’impegno” del presidente Berlusconi, che ha dovuto condurre “la campagna più difficile della storia”.

“Anche sul nostro territorio – osserva l’on. Brambilla - Forza Italia si conferma partito di riferimento per il centrodestra: tiene e va oltre le aspettative. Il risultato è incontrovertibile anche nella città capoluogo: a Lecco si colloca saldamente quale secondo partito dopo il pd. E soprattutto il risultato di Forza Italia fa crollare le illusioni di quelli che, dopo aver percorso con il presidente Berlusconi un lunghissimo tratto di strada, hanno lavorato contro di noi.

Tanto a livello locale quanto a livello nazionale si è, infatti, rivelata l’assoluta inconsistenza di un progetto di centrodestra che non faccia perno su Forza Italia. Nonostante l’apporto dei centristi di Casini, il Ncd di Alfano supera di un soffio la soglia di sbarramento nazionale e in Lombardia - compresa la nostra provincia - che sulla carta avrebbe dovuto essere una roccaforte, ottiene risultati nel complesso deludenti e non in linea con i roboanti proclami dei suoi esponenti. A conti fatti, la scissione di Alfano ha solo diviso il centrodestra e non ha portato voti in più. In questo contesto – prosegue la parlamentare di FI - colpisce positivamente  la messe di preferenze raccolte nella provincia Lecco dal nostro capolista Giovanni Toti, sostenuto dalla segreteria provinciale: 3.628 con il 15,14 per cento dei voti al partito. Per confronto la capolista del Pd, Alessia Mosca, ne ha avute 5.004 avendo alle spalle un partito con il  41,5 per cento dei voti. Segno che la ricostruzione di Forza Italia a livello locale, che ho avviato insieme con i dirigenti lecchesi,  sta portando risultati.

La nostra gente risponde bene, vuol dire che la strada è quella giusta. Ne sono molto felice".
Per quanto riguarda il risultato nazionale, “scontiamo la campagna elettorale più difficile della storia, condotta, dopo la scissione, da un leader che non ha avuto né libertà di parola né di movimento. Che in queste condizioni il presidente Silvio Berlusconi sia riuscito a mantenere un elevato livello di consenso e abbia contributo in maniera decisiva a non far scendere la percentuale di voti del centrodestra sotto quella del Pdl è un esito straordinario.

A lui innanzitutto va il nostro ringraziamento, per la generosità e l’impegno profuso in quella che è stata davvero una corsa ad handicap. E’ e resta il nostro leader. Voglio ringraziare anche Giovanni Toti, per il contributo che ha dato come punto di riferimento moderato e liberale in questa campagna e per il contributo che continuerà a dare a Forza Italia e al Paese dal seggio di Strasburgo. Con particolare affetto e gratitudine ringrazio i membri dell'esecutivo di FI a Lecco, Davide Bergna e Virginia Tentori, per il grande lavoro svolto, così come tutto il resto del comitato elettorale, Cristian My, Claudio Baruffaldi, Giulia Panzeri, Roberto Gagliardi, Enzo Patuzzi, Pasquale di Napoli: tutti insieme abbiamo gettato i semi di un rinnovamento che già dà frutti e, non ho dubbi, ne darà ancora maggiori in futuro”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europee, Brambilla: anche a Lecco Forza Italia è partito di riferimento per il centro destra

LeccoToday è in caricamento