menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonio Conrater

Antonio Conrater

Forza Italia: "con Nava non c'è limite al peggio"

Anche Forza Italia Merate interviene contro il presidente della provincia di Lecco reo di aver "silurato" l'assessore Conrate

Ecco il comunicato integrale di Forza Italia Merate: "Daniele Nava fresco sottosegretario in Regione, toglie le deleghe al suo assessore Antonio Conrater perché si è candidato con FORZA ITALIA a Merate e non lo segue in NCD".
 
"E’ purtroppo vero che non c’è limite al peggio. Abbiamo letto, senza stupore alcuno, che il presidente della Provincia Daniele Nava, con metodi degni di altri tempi e di altri regimi, proprio in vista del filo di lana che segnerà la prematura fine della sua carriera a Villa Locatelli, ha tolto all’assessore Antonio Conrater le deleghe “Servizi alla Persona e alla Famiglia”. La motivazione ufficiale è una non meglio precisata funzionalità nell’organizzazione del lavoro oltre che una sorta di omogeneità delle azioni intraprese nell’ambito delle politiche per le Pari opportunità. Roba da sbellicarsi dalle risa se, in realtà, questa non fosse una autentica caduta di stile amministrativa, politica ma anche squisitamente umana. Evidentemente c’è dell’altro".
 
"Ma come, Nava fra dieci giorni se ne va a ricoprire in Regione un posto da € 10.000 al mese, di cui il territorio e i contribuenti sul Lario non sentivano certamente il bisogno, e rivendica “continuità” della sua azione politica, in terra lecchese? Come farà a essere funzionale, più di quanto dice di esserlo stato in questi anni, stando nelle tiepide stanze dei palazzi milanesi a seguir le sorti e gli improbabili destini delle province che verranno? Onestamente è poco credibile. Anzi per nulla! E’ del tutto evidente che da quando Conrater si è rifiutato di seguirlo in NCD ma, al contrario, si è candidato a Merate nelle file di FORZA ITALIA, a campagna elettorale appena iniziata, Nava gli ha tolto le deleghe più sociali e dunque le più visibili".
 
"Forse temeva che negli incontri pubblici l’ottimo assessore Conrater potesse fargli ombra e raccogliesse i frutti del suo coerente lavoro, oltre che i consensi che si è meritato sul campo? E’ solo il caso di ricordare che Antonio Conrater, anche nel meratese, è già ben conosciuto e apprezzato  per la sua lunga e specchiata attività politico-amministrativa e dunque questa
caduta di stile e mancanza di signorilità, “il presidente” poteva davvero risparmiarsela. Una cosa è certa, l'infelice sortita non gli porterà positività alcuna ma anzi, come si dice in questi casi: “Si è fatto conoscere”. E non certo in meglio".
 
"Da ultimo ma non per ultimo. Nelle scorse settimane i preoccupatissimi reggitori delle incerte sorti di NCD (preoccupati, di mettere in cascina posti al sole prima delle elezioni europee) sono andati in Regione “a far casino” pretendendo quello che hanno definito “l'equilibrio delle poltrone e del loro peso politico” e poi nella loro Provincia e alla prima occasione (o forse è il caso dire, l’ultima?) tolgono l'unica poltrona a FORZA ITALIA. Non c’è che dire, è proprio bel modo di applicare la democrazia!! Tanto per fare il confronto che, anche territorialmente, calza a pennello: Robbiani (Lega) non ha tolto la delega a Massironi (bilancio) ma addirittura gli ha fatto presentare il bilancio nonostante fosse candidato Sindaco nella lista opposta. Come sempre: la classe non è acqua".
 
"Ciò premesso, tutti noi candidati meratesi che ci riconosciamo in FORZA ITALIA e appoggiamo la coalizione di Centrodestra alle prossime elezioni comunali, esprimiamo una ferma condanna in merito all’operato di Daniele Nava, che si distingue fino alla fine del suo mandato per uno “stile” che in politica davvero non ci appartiene. Al contempo esprimiamo ad Antonio

Conrater la nostra stima e solidarietà, certi che come sempre alla fine la verità, l’impegno e la serietà saranno premiate dagli elettori meratesi che sanno decidere e scegliere per il meglio, anche se qualcuno cerca maldestramente di gettargli fumo negli occhi".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento