menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Francesco Keller, candidato alle europee per Scelta Europea

Francesco Keller, candidato alle europee per Scelta Europea

Keller, Scelta Europea: "L'Italia può essere protagonista in Europa"

Francesco Keller: "Se uscissimo dall'Euro si distruggerebbe l'Italia"

In vista delle elezioni europeee del 25 maggio, è intervenuto Francesco Keller, candidato della circoscrizione nord-over per Scelta Europea.

"Il programma di Scelta Europea è un programma  puramente europeista"- ha dichiarato Keller-"dice sì agli stati uniti d'Europa, sì all'euro e sì ad una maggior integrazione europea. A differenza di altri partiti, noi sosteniamo che l'unica strada che possa offrire competitività all'Italia sia quella di una maggior integrazione europea".
"Votare è importante, attraverso numerosi incontri pubblici stiamo, purtroppo, verificando che tra le persone vige grande disinformazione, soprattutto per quanto riguarda i grandi temi nazionali". 

In relazione alle istanze territoriali, il candidato alle europee desidera guardare trasversalmente tutto il territorio lombardo "in modo tale da poter essere un punto di riferimento su tutto il territorio per portare le istanze alle commissioni europee attraverso personalità competenti e volenterose di partecipare a queste commissioni". E rassicura: "Nella nostra lista non ci sono persone che, come accade di vedere in altri partiti, hanno totale carenza di competenza professionale. Il deputato deve ascoltare il territorio e successivamente deve riportare le istanze a Bruxelles, con la voglia e, soprattutto, con la capacità di lavorare nelle commissioni europee".

A chi dice che i problemi dell'Italia si potrebbero risolvere uscendo dall'Euro, Keller risponde che così facendo si distruggerebbe l'Italia: "E' tecnicamente e legalmente impossibile, il nostro sistema finanziario verrebbe distrutto". L'italia potrebbe avere un ruolo da protagonista in Europa: "Nel momento in cui noi riusciamo a concretizzare le nostre riforme in Italia, riusciamo a rendere il Paese competitivo e ci coordiniamo con l'UE in un processo d'integrazione, allora sì che si potrà andare avanti in Europa, ma se noi in Italia continuiamo a pensare di andare avanti come abbiamo fatto negli ultimi anni, è ovvio che nulla potrà essere fatto".

Keller ha poi concluso commentando il trattato di libero scambio con gli Stati Uniti: "Se l'Europa chiudesse il trattato di libero scambio con USA, i dati prevedono che il paese a trarne maggior beneficio sarà l'Italia, Paese esportatore di made in Italy molto apprezzato all'estero. Il trattato ci permetterebbe di dare sfogo ai nostri prodotti, non è la panacea d tutti i mali, ma potrebbe creare ulteriore valore all'Italia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento