rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica

Gestioni associate, Nava: "Governo scriva la legge assieme ai Sindaci"

Il Sottosegretario regionale agli enti locali contro il rinvio delle scadenze per la gestione associata obbligatoria

Non è piaciuta al Sottosegretario agli enti locali Daniele Nava la proroga per l'obbligatorietà delle gestioni associate dei comuni, approvata nel decreto "Milleproroghe" votato dal Governo nei giorni prima di Natale e che riguarda 61 amministrazioni in provincia di Lecco.

«Un altro rinvio, siamo al quarto, che dimostra l'inefficacia di questa legge è il commento del Sottosegretario - Diventa a questo punto importante riscrivere con i Sindaci, non con i burocrati, una nuova norma che tenga conto dei nuovi assetti degli enti locali, per garantire ai cittadini servizi migliori ed efficienti».

L'obbligo di gestione associata per i piccoli Comuni sotto i 5mila abitanti (soglia che scende a 3mila per quelli montani), tramite Unione o convenzione, riguarda funzioni fondamentali per la vita di un paese, dalla segreteria ai trasporti, dalla scuola all'urbanistica.

«La gestione associata obbligatoria, come attualmente normata non tiene conto delle realtà e particolarità del territorio lombardo - ha aggiunto Nava - La Lombardia ha il primato nazionale dei comuni in obbligo GAO. Da tempo, attraverso un confronto serrato con i rappresentanti dei comuni e le prefetture, chiediamo una sospensione della norma. Il Governo ha preferito attuare l’ennesima inutile proroga che dà un ulteriore colpo alla credibilità dei processi aggregativi che, con  tanta fatica, stiamo cercando di attuare. Siamo disponibili a un confronto serio partendo dal territorio, per avviare percorsi aggregativi che vadano nell’ottica del risparmio e dell’efficienza. Non siamo disponibili a continue prese in giro».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gestioni associate, Nava: "Governo scriva la legge assieme ai Sindaci"

LeccoToday è in caricamento