Politica

Il leghista Flavio Nogara entra nel Cda di Ferrovie dello Stato

Poche settimane fa era stato dichiarato ineleggibile in Consiglio regionale per via delle mancate dimissioni tempestive dal Cda di Ferrovie Nord

Flavio Nogara è stato nominato nel Cda di Ferrovie dello Stato. I treni, dunque, tornano nel destino dell'ex segretario provinciale della Lega che poche settimane fa era stato dichiarato ineleggibile a causa delle mancate dimissioni per tempo dal Cda di Ferrovie Nord alla vigilia delle elezioni del 3 marzo, perdendo così il posto di consigliere regionale.

Nogara escluso dal Consiglio regionale

A Nogara è giunto anche il plauso del senatore leghista Paolo Arrigoni: «Congratulazioni a Flavio Nogara - ha scritto Arrigoni sulla sua pagina Facebook - per il prestigioso incarico e per un compito che gli permetterà di valorizzare le sue competenze a beneficio di tutti noi. Auguri di buon lavoro».

Rivoluzione ferrovie: ecco cosa cambia

Nel settore del trasporto pubblico su rotaia sono previste molte novità entro la fine dell'anno, a partire dalla rivoluzione annunciata dal governatore Attilio Fontana riguardante la "divisione" di Trenord in due società che verranno gestite rispettivamente dalla Regione e proprio da Ferrovie dello Stato.

Probabile dunque che l'impegno di Nogara si concentri anche su questo cambiamento molto atteso tra i pendolari e gli utenti dei treni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il leghista Flavio Nogara entra nel Cda di Ferrovie dello Stato

LeccoToday è in caricamento