Politica

La Lega Nord contro i clandestini: presentata mozione per bloccarli

Il carroccio ha predisposto un documento che verrà diffuso in tutti i comuni della Provincia di Lecco per bloccare l'arrivo di nuovi clandestini sul territorio nazionale

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Come annunciato durante il presidio in Prefettura che la Lega Nord ha organizzato sabato 9 maggio, al quale è intervenuto anche il nostro Segretario Federale Matteo Salvini e l'attuale numero uno della Lega Lombarda Paolo Grimoldi, da oggi in tutti i comuni della Provincia di Lecco il nostro Movimento presenterà la mozione in allegato con la quale sollecitiamo la Prefettura di Lecco a richiedere il consenso preventivo da parte dei sindaci nel caso di invio di immigrati in strutture site nel proprio comune, sia per una questione di rispetto istituzionale (i sindaci sono eletti dai cittadini, i prefetti sono nominati), sia perché il sindaco è il responsabile della salute e dell’ordine pubblico sul proprio territorio.
Nella mozione stessa si richiede inoltre un impegno da parte dei sindaci affinchè non concedano strutture comunali per l’ospitalità di immigrati in attesa dell’effettivo riconoscimento dello status di rifugiato

La Lega Nord chiede a tutti i consigli comunali di esprimersi, in quanto enti direttamente rappresentativi del Popolo, in questo modo si farà chiarezza una volta per tutte e la Prefettura saprà per certo quali sono i comuni disposti ad accettare dei clandestini, dei quali ricordo che in media solo il 10 % risulta aver le caratteristiche per richiedere asilo, quindi il 90% non proviene da territori di guerra ma resta a tutti gli effetti un clandestino, ospitato dal nostro paese a 1.000 euro al mese, che se non fosse per Renzi e Alfano che hanno abolito il reato di clandestinità verrebbe espulso immediatamente dal nostro paese!
I consigli comunali che decideranno di non esprimersi su questa mozione o voteranno contro saranno responsabili nei confronti dei cittadini nel caso in cui la Prefettura deciderà di allocare i sedicenti profughi nel proprio comune, perchè oggi troppi sindaci o candidati tali si lamentano per opportunità politica ma rifugiandosi dietro la propria impotenza contro la Prefettura non muovono un dito per impedire questa situazione. Oggi la Lega Nord offre a tutti i comuni la possibilità di esprimersi dando un segnale netto della volontà popolare, toccherà poi alla Prefettura raccogliere le delibere e depennare dalla cartina della provincia di Lecco quei comuni non disposti a nuove accoglienze.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lega Nord contro i clandestini: presentata mozione per bloccarli

LeccoToday è in caricamento