Politica

Furti in provincia, Fratelli d'Italia chiede più agenti sul territorio

Il movimento di centrodestra lancia l'appello: rafforzare gli organici delle forze dell'ordine e permettere maggiori controlli.

L'ondata di furti che sta investendo il territorio lecchese nell'ultimo periodo allarma non solo la cittadinanza, ma anche gli ambienti politici del capoluogo.

«Il nostro territorio viene saccheggiato quotidianamente da un'orda di criminali, sia italiani che stranieri, che prendono di mira qualsiasi soggetto: dalle case degli anziani alle attività commerciali e alle Comunità religiose - afferma Enrico Castelnuovo, responsabile provinciale per il territorio di Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale - se da una parte, come partito e come cittadini, siamo grati per il lavoro quotidiano delle Forze dell'ordine, dimostrato anche dai continui arresti effettuati da Carabinieri e Polizia di Stato, dall'altra riteniamo quanto mai prioritario incrementarne l'organico e rivedere le politiche di accoglienza, che di fatto, spesso, celano un focolaio di criminalità». 

«La situazione è divenuta insostenibile - prosegue Castelnuovo - continuiamo a registrare appelli sia da parte di normali cittadini, sia da parte di Sindaci che non riescono a tutelare i propri confini comunali dalle scorribande criminali. Un fatto grave è che molti di questi furti vengono effettuati da bande che trovano dimora in territori della Brianza milanese, e che si spostano da noi come se fossimo una vera e propria terra di nessuno».

L'appello di FdI-An è che vengano rafforzati gli organici delle Forze dell'ordine attive sul territorio lecchese, e che «sia data loro la concreta possibilità di monitorare attivamente le persone che, senza apparente reddito e senza fissa dimora, siano in possesso di oggetti e beni preziosi.»

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti in provincia, Fratelli d'Italia chiede più agenti sul territorio

LeccoToday è in caricamento