menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La prima assemblea di Appello per Lecco nella nuova sede

La prima assemblea di Appello per Lecco nella nuova sede

"Le elezioni? Vincerà chi corre con Appello per Lecco"

L'associazione apre la strada alle amministrative con la prima assemblea. Al vaglio l'alleanza con il Pd

Non è stata una assemblea facile da gestire quella che si è tenuta ieri, 14 febbraio, nella nuova sede di Appello per Lecco a Pescarenico con una grande partecipazione di associati. Un ordine del giorno piuttosto complesso, la politica delle alleanze per la prossima competizione elettorale, tanti interventi e due votazioni hanno scandito l'incontro con il quale Appello ha dato il via libera ufficiale alla corsa alle prossime elezioni amministrative.

Sul tavolo il rapporto con il Pd e l'eventuale conferma dell'alleanza con il partner storico, oppure, la scelta di correre da soli o con un cartello di liste civiche. Nell'intervento iniziale, il portavoce Corrado Valsecchi ha dunque tracciato un quadro riassuntivo delle tante iniziative svolte dall'associazione per poi focalizzare il tema all'ordine del giorno.

“Chiunque amministrerà la città di Lecco nel futuro deve sapere che le questioni da affrontare non saranno semplici – commenta Valsecchi – La banalizzazione e la strumentalizzazione politica sono foriere di disastri e populismi fuori luogo. La posizione votata a maggioranza dall'assemblea è quella di verificare durante la prossima settimana, non oltre, le disponibilità del Pd a stendere nero su bianco tutte le garanzie richieste da Appello per Lecco, a sua volta disponibile ad aprire la propria lista a soggetti che provengono dalla società civile".

“Una alleanza Pd e Appello per Lecco dovrà avere alla base un patto di legislatura – prosegue Valsecchi - un cambio di passo, un programma convincente e realizzabile con tempistica definita e una squadra già in grande parte condivisa prima delle elezioni per quanto attiene l'esecutivo di governo e un sindaco che farà da regista e non da accentratore di poteri”.

"Siamo convinti che la coalizione che vincerà le elezioni sarà quella che si accompagnerà con la nostra associazione: non é una questione di presunzione, ma di sentire collettivo- aggiunge Valsecchi. - Appello per Lecco è ormai nel cuore dei lecchesi, i cittadini vivono questa associazione come un loro patrimonio”.

"Noi metteremo a disposizione della città le nostre forze, energie, donne e uomini migliori perché Lecco possa reagire al disfattismo – ha concluso il presidente Rinaldo Zanini - ma i cittadini di Lecco devono fare la loro parte sostenendo, incoraggiando e promuovendo con il voto questa esperienza civica facendola risultare determinante per il governo del capoluogo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

Quando farò il vaccino? Il sito che calcola quanto dovrai aspettare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento