Lega in piazza a Bologna, Nogara: "Cinque autobus da Lecco e volantini in città"

Il programma dei militanti lecchesi in vista della manifestazione proclamata per domenica dal leader del Carroccio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Ormai è tutto pronto per la grande manifestazione di domenica a Bologna. Da Lecco partiremo con 5 pullman, oltre ai numerosi amici e sostenitori che ci hanno dato appuntamento direttamente a Bologna, raggiungendo la citta’ con mezzi propri.  Ma Bologna è la conclusione di una serie di attivita’ di sensibilizzazione fatte un po’ su tutto il territorio della nostra provincia e che continueranno fino a sabato con gazebi e soprattutto volantinaggi.

Tra gli altri saremo presenti con un volantinaggio a Lecco nei rioni di Acquate e San Giovanni, zone colpite dalla chiusura degli uffici postali, fatto imputabile al Sindaco Brivio, probabilmente mal consigliato dall’On. Fragomeli, che nonostante i solleciti del nostro sen. Arrigoni non ha consapevolmente voluto far ricorso al Tar per scongiurarne la chiusura. Saremo inoltre presenti a Monte Marenzo dove anche qui il sindaco non ha fatto ricorso e le poste subiranno una riduzione d’orario. Ma saremo presenti anche nella frazione Rossino di Calolziocorte,  dove al contrario in seguito alle continue sollecitazioni di Arrigoni e della Lega Nord locale, il sindaco ha provveduto a depositare il ricorso e l’ufficio postale è così stato salvato. In totale ricordiamo che le Poste hanno deciso di chiudere o ridurre orari a 185 sportelli in Lombardia, fregandosene del servizio pubblico al quale sono chiamate, operando in un sostanziale regime di monopolio e ricevendo enormi contributi pubblici.

Volantineremo inoltre all’Ospedale Manzoni di Lecco per sensibilizzare l’utenza, ma anche medici e infermieri sul fatto che mentre la Regione Lombardia con la nuova riforma sanitaria regionale (che verra’ presentata dal Presidente della Commissione Sanita’ della Regione Lombardia Rizzi in data venerdi 20 /11 ore 18 proprio c/o l’Aula Magna dell’Ospedale) si appresta ad offrire un sistema sanitario sempre migliore ed efficiente, andando ad intervenire sulle criticita’ odierne, Renzi e il PD tagliano 2,5 miliardi alla sanita’, tagliano prestazioni e non pagano alla Regione Lombardia le prestazioni sanitarie prestate a stranieri clandestini per un totale di 160 milioni di euro.  

Questi e moltissimi altri motivi per essere presenti a Bologna per gridare a Renzi di tornarsene a casa e lasciare a Matteo Salvini il governo del Paese per ritornare a crescere in un mondo normale e garantire ai nostri figli un futuro migliore. La Lega non promette cose impossibili, vogliamo tornare al governo per far scendere la politica dalla luna e riportarla sulla terra, riportarla a ragionare su cose concrete, semplici e normali, affrontare i problemi quotidiani, di chi si trova nella soglia di poverta’, di chi non trova un lavoro, di chi sta chiudendo o ha chiuso la propria impresa o attivita’ per tasse, di chi è arrivato a togliersi la vita perché perseguitato da Equitalia, di chi per colpa della Fornero non riesce ad andare in pensione, di chi chiede una politica immigratoria corretta e chiede che se al Governo avanza un euro prima venga dato alla nostra gente! Questi e molti, moltissimi altri motivi per non perdere l’importantissimo appuntamento di Bologna….vi aspettiamo quindi numerosissimi domenica a BOLOGNA con Salvini!!!

Flavio Nogara, Segretario provinciale Lega nord Lecco 

Torna su
LeccoToday è in caricamento