menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raduno Lega Nord a Pontida, tanti i lecchesi. Salvini: "Più libertà alle forze dell'ordine"

Tanti i lecchesi che hanno partecipato all'evento

Dal Prato di Pontida Matteo Salvini ha dettato ieri il suo programma di governo. Tra gli obiettivi del segretario della Lega, quello primario riguarda le forze dell'ordine e "la libertà di poter fare il proprio lavoro con autorità". Gli altri punti riguardano, invece, l'introduzione del servizio civile o militare per sei mesi, la riforma scolastica con graduatorie regionali, il sostegno dei disabili per cui, secondo Salvini, dovranno tornare ad avere una "vita normale con una pensione di invalidità e non da fame come quella di oggi"; e ancora, l'attenzione al lavoro, ai giovani e anche agli anziani, ai magistrati "che dovranno essere eletti direttamente dal popolo" e infine alla tutela della famiglia tradizione. 

IMG_1296-2

Tanti i lecchesi che nonostante il brutto tempo hanno partecipato all'evento. Il prossimo passo, come spiegato da Salvini, per i cittadini lombardi e veneti sarà quello di "andare a votare in massa il 22 ottobre per l'autonomia delle due regioni". "Ho imparato molto da chi è venuto prima di me - ha detto Salvini -. Se siamo qua oggi è perché la Lega ha radici profonde, e ringrazio chi prima di me ha avuto onere e onore di essere segretario di questo meraviglioso movimento"."Dalle Alpi alla Sicilia - ha concluso poi Salvini - ci riprendiamo il nostro paese inmano". 

IMG_1299-2

Il pratone era quasi "strapieno" con circa 50mila e oltre 100 pulman arrivati da tutta Italia, secondo quanto comunicato dalla Lega Nord. "Da oggi parte una lunga marcia per cambiare il Paese - ha aggiungo il leader del carroccio -.Andremo avanti anche senza soldi, chiederemo aiuto agli italiani, ma l'anno prossimo - ha aggiunto - saremo a Pontida con una Lega e un centrodestra al governo, con l'Italia che riparte nel nome del lavoro, della sicurezza e soprattutto della democrazia". La richiesta di chiarezza degli alleati sull'Europa è "l'ultima chance che diamo oppure 'padroni a casa nostra'". 

IMG_1306-2

"Berlusconi ha detto 'il centrodestra sono io'. In democrazia sono i cittadini che decidono chi fa cosa": così ha replicato il segretario della Lega Nord in diretta su Radio Padania, dicendosi pronto "ad andare al governo". "L'anno prossimo - ha aggiunto - ci sarà una Pontida di governo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento