menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Flavio Nogara, della Lega - Salvini Premier

Flavio Nogara, della Lega - Salvini Premier

Valmadrera, verso le elezioni. Lega: «Sarà un referendum contro l'inceneritore»

Flavio Nogara: «Le parole di Antonio Rusconi non ingannano nessuno, quello del forno è uno dei principali problemi del territorio». A giorni il nome del candidato sindaco

«Il forno non è materia elettorale? Al contrario le elezioni saranno un referendum sul forno»: esordisce così Flavio Nogara, uno dei massimi rappresentanti della Lega nel Lecchese, nel suo affondo nei confronti di Antonio Rusconi, candidato sindaco di centrosinistra per Progetto Valmadrera. I due schieramenti saranno a confronto domenica 26 maggio, giorno in cui anche la città lecchese sarà chiamata a scegliere il suo nuovo primo cittadino, che prenderà il posto dell'uscente sindaco Donatella Crippa, sempre eletta dalle liste di Progetto Valmadrera. La Lega presenterà probabilmente il suo candidato venerdì alle ore 17:30.

Teleriscaldamento, Progetto Valmadrera difende la scelta: «Soluzione a basso impatto ambientale»

«Rusconi, non inganni nessuno»

Nogara non trattiene la penna quando va all'attacco dell'ex senatore Antonio Rusconi, già sindaco a cavallo del vecchio e nuovo millennio:

«Le parole del candidato sindaco Rusconi non ingannano nessuno. Lo spegnimento del forno secondo lui non dev’essere materia di campagna elettorale? Si sbaglia di grosso! Il forno è uno dei principali problemi del territorio ed in particolare di Valmadrera, quindi se ne discuterà, eccome! Inoltre in democrazia non è certo Rusconi a poter decidere quali siano i temi sui quali gli attori in campo vorranno e/o dovranno confrontarsi. Comprendo che lui, il padre del forno, faccia fatica a staccarsene e dalle sue parole si evince in modo evidente che non muoverà un dito per spegnerlo. Valmadrera non può spegnere il forno? Questo sarà tutto da vedere, certo che finché si sta con le mani in tasca e non si portano avanti valutazioni alternative sia per conferire altrove che per un nuovo sistema di riciclo e riuso il forno è scontato che lo vedremo in vita ancora per secoli. Quindi non prendiamoci in giro, le prossime amministrative saranno di fatto un referendum tra la Lega che ha la volontà di spegnerlo e Rusconi e il vecchio PD che il forno, tramite Silea, l’hanno sempre sostenuto e potenziato, tra il PD che ha amministrato per una vita Valmadrera e le partecipate lecchesi che hanno svenduto negli ultimi anni tutti i gioielli di famiglia come fossero propri e la LEGA che porta rinnovamento e buonsenso nella gestione della macchina amministrativa. Non si spiegherebbe altrimenti la folle paura di perderlo che ha portato ad accelerare il bando per il teleriscaldamento e la sua candidatura a sindaco. La vita mi ha insegnato che volere è potere! E la Lega vuole!»

Valmadrera, la Lega risponde: «Chi vuole il cambiamento deve votare per noi»

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento