Politica

Legge di bilancio, Arrigoni: «Dalla maggioranza soltanto dei no, marcia indietro sul Superbonus»

L'affondo del senatore lecchese della Lega: «Niente proroga al 2023, hanno fatto promesse a vuoto»

«Nei lavori della 13^ commissione sulla legge di bilancio sono state respinte dalla maggioranza le osservazioni della Lega e sono stati bocciati tutti gli ordini del giorno, in particolare sul Superbonus. Pd e M5S si rimangiano gli impegni che la stessa commissione aveva assunto di recente, dimostrando di non avere alcuna intenzione di dare prospettiva alla misura del 110% e, anzi, confermando di aver illuso proprietari di casa, professionisti e imprese del mondo dell’edilizia con il miraggio di una casa nuova a costo zero».

«Mai previste le coperture sufficienti per rendere la misura efficace»

L'affondo porta la firma del Senatore lecchese Paolo Arrigoni, responsabile del Dipartimento Energia della Lega e componente della Commissione Ambiente a Palazzo Madama, che con i colleghi Briziarelli, Bruzzone, Pazzaglini e Testor ha presentato una serie di ordini del giorno per chiedere l’impegno del Governo su alcuni temi.

«Per il Superbonus niente proroga al 2023, niente estensione alle strutture alberghiere o alle scuole paritarie e niente estensione del teleriscaldamento per tutti i comuni - incalza Arrigoni - Di fatto è una dichiarazione di intenti della maggioranza, che si accorge di aver fatto promesse a vuoto e che ora fa marcia indietro su una misura per la quale non sono mai state previste coperture sufficienti a renderla efficace».

Superbonus, Arrigoni: «Il Governo ascolti le richieste di proprietari, professionisti e imprese o la misura sarà un flop»

«Nessuna apertura nemmeno alle richieste della Lega per destinare contributi per la conversione di veicoli a GPL e a metano, niente revisione della normativa per sbloccare lo stallo delle gare di distribuzione del gas e nessun risarcimento ai proprietari di case che sono stati colpiti dall’ennesimo blocco degli sfratti al 30 giugno 2021 - conclude il Senatore leghista - Quello della maggioranza è un atteggiamento di chiusura irresponsabile, che accompagna la vergogna di aver concesso soltanto due giorni al Senato per la ratifica di una manovra di oltre 40 miliardi».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legge di bilancio, Arrigoni: «Dalla maggioranza soltanto dei no, marcia indietro sul Superbonus»

LeccoToday è in caricamento