Martedì, 21 Settembre 2021
Il prato di Malgrate «ingiallitto»
Politica

«Malgrate presa d'assalto dal turismo mordi e fuggi: è ora di dire basta!»

Malgrate Più e Obiettivo Persona contro gli amministratori locali

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

I gruppi di minoranza Malgrate Più e Obiettivo Persona stanno dalla parte dei Malgratesi. Non è possibile, ma soprattutto non è ammissibile, che puntualmente con l’arrivo della bella stagione e, finalmente, con i dati Covid-19 in netto miglioramento, il lungolago di Malgrate venga preso in ostaggio quotidianamente da un turismo mordi e fuggi che non arreca alcun vantaggio al nostro paese e da orde di persone che bivaccano su un prato ingiallito e ormai lasciato allo sfascio. A nulla serve farsi scudo del fatto che il fabbro è in ritardo con la cartellonistica e quindi le persone che bivaccano non possono essere sanzionate, dal momento che la ogni anno la scena si ripete vi era il tempo di predisporre la cartellonistica.

Per non parlare dei danni provocati. Fa bella mostra di se il vetro appena frantumato, che si spera, in quanto pericoloso per i cittadini, venga sostituito tempestivamente e non con la flemma con la quale viene riparata la panchina di fronte alla Chiesa

Bisogna poi aggiungere che Malgrate, nonostante le rassicurazioni avute dal Sindaco in risposta alle nostre interrogazioni sul tema, è sporca. Basta fare un giro quotidianamente per vedere in che situazione la stessa verte a causa di questo turismo mordi e fuggi incivile.

Gli amministratori, assenti sul territorio, devono darsi da fare perché non è questa Malgrate che vogliamo e, soprattutto, che ci meritiamo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Malgrate presa d'assalto dal turismo mordi e fuggi: è ora di dire basta!»

LeccoToday è in caricamento