Politica Piazza XX Settembre

Maroni Lega Nord: "Negrini è il sindaco del fare per rilanciare Lecco"

Dopo l'ex ministro Maria Stella Gelmini anche il governatore della regione Lombardia Roberto Maroni è giunto nel pomeriggio di oggi, martedì 26 maggio, presso il bar Commercio a Lecco, per appoggiare la candidatura di Alberto Negrini a sindaco di Lecco.

Da sinistra Rossi Mauri Maroni Negrini Nogara

Anche il governatore della regione Lombardia, preceduto da appena un'ora, è giunto a Lecco per tenere un comizio in appoggio al candidato sindaco alle prossime elezioni comunali Alberto Negrini. Ad accoglierlo, oltre allo stesso Negrini, l'assessore regionale Antonio Rossi, i segretari cittadini e provinciali della Lega Nord Emanuele Mauri e Flavio Nogara, il consigliere regionale Antonello Formenti ed il senatore Paolo Arrigoni.

Anche il governatore della regione Lombardia, preceduto da appena un'ora, è giunto a Lecco per tenere un comizio in appoggio al candidato sindaco alle prossime elezioni comunali Alberto Negrini. Ad accoglierlo, oltre allo stesso Negrini, l'assessore regionale Antonio Rossi, i segretari cittadini e provinciali della Lega Nord Emanuele Mauri e Flavio Nogara, il consigliere regionale Antonello Formenti ed il senatore Paolo Arrigoni.

"Il presidente Maroni - esordisce Nogara - ha e sta facendo tanto per il nostro territorio e così come Maroni è un uomo del fare, anche il nostro candidato sindaco Negrini è un uomo del fare. Un candidato che non nasce dalla politica, ma ha sempre avuto un'attenzione particolare all'economia del territorio e quindi il sindaco giusto per capire ed interpretare i bisogni dei cittadini. Quindi nel caso di Negrini non è stata la politica che si impone, ma è la società civile che sceglie".

"Maroni è una persona che stimo profondamente - prosegue lo stesso candidato Negrini - e nella quale mi rivedo personalmente per alcune scelte da lui adottate nell'amministrare la nostra regione.  E' un presidente ed un uomo del fare ed anche noi a Lecco ci proponiamo come coalizione del fare, per far ripartire una Lecco depressa, che ha bisogno di ripartire. Ripartire dal lavoro, occupazione, sostegno alle imprese, attrattività, meno burocrazia, lo sport e le politiche giovanili. Tutti questi temi la regione li sa declinare in modo molto pragmatico e noi prendiamo esempio dalla regione per amministrare Lecco".

La parola poi passa al segretario cittadino della Lega Nord Mauri: "Lecco è un territorio piovoso così come l'attuale amministrazione che fa acqua da tutte le parti. Per uscire da questo impasse abbiamo scelto Negrini come candidato sindaco, una persona indispensabile per portare a termine tutte le opere che sono ferme al palo".

"Siamo orgogliosi di essere lecchesi - interviene Rossi - e come lecchesi siamo fieri di avere Negrini come candidato sindaco. Una persona che avrà l'appoggio della regione per sistemare il Bione, l'ostello, il tribunale, insomma un sindaco decisionista. C'è un pò di nervosismo in giro, ma non da parte della sinistra, ma da quella parte che si definisce centro destra. Ebbene quando gareggiavo e vedevo i miei avversari che erano nervosi e la mettevano sul piano dell'offesa voleva dire che mi temevano e così sta avvenendo a Lecco con Negrini".

"Alle prossime elezioni comunali - sottolinea Maroni - dobbiamo vincere al primo turno, perchè così risparmiamo i soldi del ballottaggio e ci riusciremo perchè Salvini sta tirando come un mulo, la Lega Nord va benissimo. Un Salvini che sta dicendo che noi non vogliamo l'immigrazione clandestina, sappiamo come fare al contrario del Governo che sta facendo l'esatto contrario. Non è con l'operazione Mare Nostrum e Triton che si risolverà l'immigrazione clandestina. Lo sappiamo che dietro gli sbarchi ci sono i trafficanti di persone e sono quelli che dobbiamo fermare. Sull'immigrazione c'è una legge chiara ed è la Bossi-Fini che accoglie chi è veramente un profugo e per questo ci sono i CIE i Centri di Identificazione ed Espulsione che verifica chi ha diritto a rimanere. La Lombardia è una regione accogliente, con il più alto numero di volontari, pronta ad accogliere chi ha diritto e chi non ne ha se ne stia a casa sua".

Maroni poi spiega cosa ha e sta facendo la regione Lombardia: "La concretezza ed il fare per noi sono fondamentali, in regione abbiamo fatto mille cose anche se i giornali non ne parlano. Ad esempio nella sanità abbiamo abolito i ticket per 800mila anziani lombardi. Per combattere le liste di attesa per gli esami abbiamo tenuto aperto gli ospedali fino alle 22 di sera, il sabato e la domenica mattina, con 200mila esami in più prenotati di cui 180mila già fatti. Abbiamo abolito il bollo auto per chi rinuncia ad auto inquinanti per auto meno inquinanti. Abbiamo stanziato 1 miliardo 940milioni di euro per le imprese, per le fasce più deboli, per il sostegno alle imprese, gli anziani, i disabili e le giovani coppie. Con questi soldi saremo la prima regione ad istituire il reddito di cittadinanza". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maroni Lega Nord: "Negrini è il sindaco del fare per rilanciare Lecco"

LeccoToday è in caricamento