Domenica, 21 Luglio 2024
La nuova squadra / Valmadrerese e Riviera Ovest / Via Roma

Valmadrera ha una nuova giunta: ecco la squadra di Cesare Colombo

Confermato l'assessorato esterno per l'ex primo cittadino Antonio Rusconi, la vice è Raffaella Brioni. Completano la squadra Martina Dell'Oro, Marcello Butti e Rita Bosisio

È pronta la nuova squadra che governerà Valmadrera fino al 2029. Il sindaco Cesare Colombo ha presentato i suoi cinque fedelissimi: confermata l'annunciata presenza dell'ex primo cittadino in qualità di assessore esterno, ma il gruppo è fondamentalmente riconfermato rispetto a quello che ha chiuso il quinquennio appena andato in archivio. “Il risultato elettorale è stato caratterizzato da un elevatissimo numero di preferenze sulle persone oltre che sulla lista, il che ha fatto la differenza - ha spiegato il nuovo primo cittadino -. Come potete vedere anche dalle persone presenti questa sera, si conferma la squadra che ha ben governato nell'amministrazione precedente, con alcuni importanti cambiamenti nelle deleghe”.

La nuova Giunta di Valmadrera (2024-2029)

Questa la squadra di Colombo: Raffaella Brioni (vicesindaco e deleghe a istruzione, cultura e turismo), Antonio Rusconi (assessore esterno a lavori pubblici, servizio idrico integrato, strade e viabilità, protezione civile, polizia locale, industria e artigianato), Martina Dell’Oro (bilancio, tributi, finanze, patrimonio ed economato), Rita Bosisio (servizi sociali, gestione associata, Rsa Opera Pia Magistris), Marcello Butti (sport e politiche giovanili, gestione e valorizzazione del Fatebenefratelli, personale e commercio). Il sindaco tiene le deleghe a edilizia privata, urbanistica, servizi demografici e dei minori, digitalizzazione, ecologia e arredo urbano, “due sfide - soprattutto l’ultima - per la quale voglio mettere la faccia perché incidono pesantemente sulle spese correnti. E poi metterò a disposizione la mia esperienza in qualità d’ingegnere informatico per avvicinare i cittadini all’amministrazione”.

“Ad Antonio ho chiesto di curare il rapporto con le aziende e di gestire la relazione con le forze dell’ordine; lo ringrazio perché mette a disposizione competenza e passione - ha spiegato il primo cittadino valmadrerese nell'elencare le deleghe -. A Martina diamo deleghe importanti in un contesto che parla già di tagli ai Comuni; ci farà tenere i piedi per terra in una sfida non banale. Rita seguirà anche le nuove progettualità che verranno portate avanti. Marcello ha ottenuto risultati splendidi con la punta di diamante del campo di via Casnedi, ma affronterà delle nuove sfide come quella legata alla valorizzazione del Fatebenefratelli, con una nuova delega, e al personale per riuscire ad attuare il programma stilato. Raffaella, infine, potrà far fare un altro salto di qualità al territorio”.

nuova giunta valmadrera 2024 2

“Ringrazio anche il personale del Comune che avrà un ruolo determinante. Recentemente ho sentito un aforisma che mi è rimasto in mente: "Se tu passi il tuo tempo ad inseguire le farfalle, queste voleranno via. Ma se spendi il tuo tempo a costruire un bel giardino allora le farfalle arriveranno". Penso che li nostro obiettivo non sia inseguire le cose da fare, ma lavorare per rendere Valmadrera un bel giardino in cui ciascuno si possa sentire accolto e possa vivere bene. Questa è la nostra sfida e questo quello che ci impegniamo a fare, con l'umiltà di metterci sempre in gioco e in ascolto”.

È stato difficile assegnare le deleghe? “No, la squadra è rodata, ma abbiamo voluto apportare dei cambiamenti per adeguarci alle esigenze delle persone e lavorare in modo ancora migliore”, ha spiegato Colombo. “C'è stata la consapevolezza degli altri, dell’essere squadra che per noi è stato importante durante la campagna elettorale ma lo è stato maggiormente adesso. Siamo una squadra forte”, gli ha fatto eco Raffaella Brioni.

Chiaro è che il ruolo dell'ex sindaco Antonio Rusconi solletica da sempre il dibattito cittadino, tra illazioni o meno: “Ultimamente vado a meno a leggere i social, del resto chi perde contro Progetto Valmadrera dal 1995 non è contento e lo capisco. A me non importa, ai miei alunni dicevo che litigo solo con gli amici perché solo con loro vale la pena perdere tempo. L’assessore esterno è un fiduciario del sindaco e lo è per legge: io ringrazio Cesare per aver accettato di essersi candidato sindaco e di aver accolto la mia previsione sul risultato finale, ho sbagliato con lo scarto del 0,3%”.

Per quanto tempo rimarrò in carica? “Credo al rinnovamento, ma soprattutto all’ampliarsi di Progetto Valmadrera: portiamo così a nuove esperienze che mi affianchino in una prima fase ed eventualmente, dopo tot tempo e visto che ho altri progetti di vita, l’avvicendamento con altre persone che portino competenze. Ci troviamo molti lavori già finanziati o anche già partiti con l’affidamento. Per il mio curriculum non è fondamentale la mia permanenza per cinque anni, ma l’importante è l’amministrazione della città”. “Non c’è una data di scadenza come sul vasetto dello yogurt”, ha confermato Colombo.

Gli obiettivi del quinquennio sono “fondamentalmente quattro, partendo dalla realizzazione della passerella a lago. Poi abbiamo definito una serie di opere come l’asilo nido e c’è sempre un day by day da seguire come quello legato alle asfaltature che sono in corso di svolgimento. Abbiamo in mente di mettere un ulivo all’ingresso di Valmadrera, per dire, per simboleggiare la vita. Il mio pallino è illuminare Valmadrera: abbiamo incontrato la società che ci ha illustrato il parco complessivo, avremo il 90% dei lampioni sostituiti e sarà illuminato il parco Casnedi; la luce è anche un deterrente per la malvivenza, ho chiesto che sia finito tutto per Natale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valmadrera ha una nuova giunta: ecco la squadra di Cesare Colombo
LeccoToday è in caricamento