menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sede del P.D. Lecco

La sede del P.D. Lecco

P.D. Lecco Fornoni e Crimella: "abbiamo fatto più noi in 3 anni che la Lega in 13"

Al P.D. lecchese, in particolare a Crimella e Fornoni, non è proprio andata giù la conferenza stampa di sabato della Lega Nord.

Infatti oggi, la segreteria del Partito Democratico lecchese a firma dei due segretari cittadino e provinciale Giovanni Fornoni e Fausto Crimella, ci ha fatto pervenire un altro comunicato che ribadisce e sottolinea alcune posizioni, già evidenziate nel comunicato di ieri. Ecco il testo integrale:

"A Lecco contro le mafie in soli 3 anni ha fatto più l’attuale amministrazione comunale guidata dal PD  che la Lega in 13"

Crimella: “Si svegliano ora a parlare di lotta all’illegalità, peccato che quando il Sindaco Brivio chiudeva i locali e le attività a rischio infiltrazioni hanno scelto la linea del silenzio”

Dura risposta del segretario della Federazione Provinciale del PD, Fausto Crimella, alle dichiarazioni di alcuni esponenti leghisti sulla vicenda che ha portato all’arresto del consigliere comunale Ernesto Palermo: “a Lecco, contro le mafie, ha fatto più l’attuale Amministrazione comunale guidata dal PD in 3 anni che la Lega in 13”.

“Manteniamo la linea della trasparenza e rispetto l’operato dell’attuale maggioranza del comune di Lecco, targata PD – prosegue Crimella – non accettiamo lezioni di moralismo. Gli atti ufficiali e pubblici cui sono susseguite azioni concrete a sostegno della legalità e della lotta contro le mafie messe in campo dall’Amministrazione Comunale di Lecco sono visibili agli occhi di tutti. Coloro che oggi, mentre sono in corso approfondite indagini nell’ambito dell’operazione Metastasi si fanno paladini della lotta contro l’illegalità e le mafie dove sono stati finora? Perché in questi anni dinanzi agli atti concreti illustrati nuovamente nella conferenza stampa voluta dal Sindaco Brivio alcuni giorni fa, a seguito di quanto apparso sui giornali, hanno preferito la linea del silenzio mentre venivano chiusi locali ed attività a rischio infiltrazioni grazie ai provvedimenti messi in campo dall’Amministrazione?

"Come già affermato in un comunicato stampa rilasciato ieri ritengo opportuno ribadire che Palermo è stato inserito nelle liste del PD esclusivamente in quanto esponente dell’Udeur, per decisione dell’allora direzione cittadina di Lecco dentro un accordo politico con i partiti che formano la coalizione. Palermo fino a quel momento non aveva alcuna accusa né procedimento penale a suo carico e purtroppo non si può dire lo stesso di certi esponenti della Lega presenti a livello locale e regionale…”.

"Detto questo intendo precisare per l’ennesima volta che il Partito Democratico, nel rispetto dei propri militanti, iscritti, elettori e tanti buoni amministratori che fanno della lotta contro l’illegalità e le mafie la propria bandiera, non intende trincerarsi dietro barricate difensive e nel rispetto dell’operato delle istituzioni garanti della giustizia attende, nel più breve tempo possibile, la conclusione delle indagini tutt’ora in corso dalla Magistratura”.

Giovanni Fornoni, segretario cittadino del PD, aggiunge: “Si vuole aumentare la confusione, facendo passare l’idea che siamo tutti uguali, con una commistione di responsabilità. Non accettiamo questo fuoco di menzogne: contrariamente a quanto riportato sui giornali in questi giorni – il signor Palermo non è mai stato Assessore nel Comune di Valmadrera. Utilizzare oggi strumentalmente le indagini dell’operazione Metastasi per dare altre chiavi di lettura alla caduta della giunta Faggi è pura fantascienza ed allo stesso tempo una mancanza di rispetto verso i cittadini”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tir bloccato in via Parini: rallentamenti nel centro di Lecco

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento