menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giovanni Pasquini

Giovanni Pasquini

A Casargo approvata all'unanimità la Mozione della Lega sull'Autonomia

Il capogruppo Giovanni Pasquini: «É necessario fare un balzo in avanti e portare all'attenzione del nuovo governo presieduto dal Prof. Draghi le istanze del territorio»

Tra i punti all'ordine del giorno del Consiglio comunale di Casargo tenutosi mercoledì 23 febbraio ha trovato spazio la mozione del gruppo della Lega Lombarda a firma del capogruppo Giovanni Pasquini. Tema della stessa è stata la ripresa delle trattative fra Stato centrale e Regione Lombardia riguardo l'Autonomia costituzionale votata dai cittadini in 22 ottobre 2017.

«Sono trascorsi ormai tre anni dalla consultazione popolare - ha dichiarato il capogruppo del Carroccio in Municipio Giovanni Pasquini - che ha visto una partecipazione importante da parte dei cittadini. Il precedente governo giallo-rosso aveva accantonato in maniera poco elegante, per usare un eufemismo, il lavoro già portato avanti dal presidente Maroni, che aveva siglato un accordo preventivo con l'allora premier Gentiloni. É necessario fare un balzo in avanti e portare all'attenzione del nuovo governo presieduto dal Prof. Draghi le istanze del territorio. Il senso di questa iniziativa sta proprio nella necessità di dare nuovo impulso al processo di decentramento amministrativo, con attenzione soprattutto alle risorse finanziarie, di cui il nostro territorio ha estremo bisogno. 54 miliardi di residuo fiscale se ne partono ogni anno per Roma e non tornano più indietro: crediamo sia una vera e propria esagerazione. I soldi dei lombardi vanno spesi in Lombardia».

Mozione approvata all'unanimità

Il leghista Pasquini ha anche sottolineato l'importanza di «avere al Ministero dell'Autonomia una Lombarda doc come l'On. Gelmini, decisamente più sensibile alle tematiche autonomiste di chi l'ha preceduta in quel dicastero». La maggioranza consiliare, dopo aver accolto con favore l'iniziativa della Lega, ha voluto contribuire alla stessa inserendo la necessità della piena attuazione di iniziative che promuovano anche i valori di cultura, identità e tradizioni in occasione della Festa della Lombardia, prevista il 29 maggio di ogni anno. La mozione è stata approvata all'unanimità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento