rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Oggi le dimissioni / Maggianico / Corso Carlo Alberto, 37

Scossone nel Pd Lecco: Marinella Maldini lascia la segreteria

Le motivazioni sono personali. Oggi le dimissioni, poi si aprirà la corsa alla successione

Marinella Maldini non è più il segretario provinciale del Partito Democratico di Lecco. La scelta è stata comunicata attraverso una lunga lettera destinata “alle Democratiche e ai Democratici del PD Lecco”. “Non è semplice per me affrontare questo momento e credo che il modo migliore sia quello di parlarvi, ancora una volta, con chiarezza e sincerità - ha scritto l'ormai ex segretario -. Oggi, lunedì 14 febbraio 2022, presenterò al Presidente Stefano Citterio le mie dimissioni dall’incarico. Sono dimissioni irrevocabili perché motivate da una grave situazione familiare che non mi permette più di svolgere questo incarico con la serenità e la dedizione necessarie. È una decisione meditata, sofferta e per me dolorosa”.

Secondo Maldini “è necessario che il Partito provinciale abbia un/a Segretario/a che possa ricoprire questo delicato e non semplice ruolo con attenzione, tranquillità e disponibilità di tempo che io, in questo periodo, non ho più. In questi tre anni di mandato mi sono adoperata per mantenere unito il nostro Partito, per aumentare il senso di comunità, per favorire la partecipazione alla vita dei circoli e agli altri organismi del Partito con un approccio basato sulla più ampia condivisione: non è stato tralasciato alcuno sforzo per migliorare la collaborazione, l’attività politica, e la gestione amministrativa e contabile della nostra Federazione provinciale”.

“Tre anni intensi”

A novembre 2018 Maldini s'impose su Agnese Massaro: “Sono stati tre anni molto intensi a seguito dei quali, nonostante le difficoltà che tutti abbiamo incontrato, possiamo con soddisfazione guardare al futuro con fiducia: la situazione amministrativa e gestionale della nostra Federazione è in ordine, insieme abbiamo lavorato per rivitalizzare i circoli con percorsi partecipativi e abbiamo approvato il nuovo regolamento provinciale per renderlo più attuale e adeguato a supportare l’attività politica, abbiamo ricostruito la rete degli amministratori locali anche attraverso l’avvio del forum a cui molti Sindaci, assessori e consiglieri di area PD del territorio partecipano attivamente. Grazie anche all’impulso del livello nazionale, abbiamo riportato al centro della nostra azione politica alcuni temi che ritengo prioritari per un Partito riformista e progressista, come la parità di genere, i bisogni delle nuove generazioni, l’istruzione, l’ambiente, la lotta alle disuguaglianze, il welfare e la salute, sui quali abbiamo riattivato percorsi di formazione e iniziative culturali. Purtroppo non abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi che ci eravamo prefissati: le elezioni amministrative hanno sì segnato vittorie importanti, tra cui la Città di Lecco oltre a diverse amministrazioni locali più piccole in tutta la provincia, ma anche sconfitte che hanno lasciato molta amarezza, su tutte le ultime elezioni provinciali”.

I ringraziamenti sono molteplici: “In questi anni ho imparato molto, ho conosciuto persone di valore e di sincera fede politica. In particolare ringrazio i Tesorieri, Giorgio Biella ed Enrico Valtolina, tutti i componenti delle Segreterie che mi hanno accompagnato nel cammino, i Giovani Democratici per la passione, le iniziative, la generosità, e la Conferenza Donne Democratiche, per il lavoro intenso e proficuo. Un sincero grazie a Enrica, che sempre è stata attiva, disponibile, collaborativa, attenta e propositiva. Ringrazio tutti i Segretari di Circolo e di Circondario, i nostri rappresentanti istituzionali a tutti i livelli, il Presidente Stefano Citterio e tutto l’ufficio di presidenza, il Collegio dei Garanti provinciale, tutti i componenti della direzione provinciale ed i referenti delle deleghe tematiche che hanno lavorato in questi anni su trasporti, salute, cultura, feste de l’Unità, ambiente, formazione, agorà democratiche e molto altro. Grazie infine a quanti si sono adoperati per sistemare ed allestire la nostra nuova e bellissima sede”.

La chiusura si fonde con un auspicio: “Mi auguro che il terribile periodo dovuto alla pandemia, che ha lasciato tracce di dolore e d’incertezza, sia davvero al termine. La nostra attività politica ha subito rallentamenti e non abbiamo potuto realizzare diversi eventi, incontri e feste a causa delle giuste e necessarie misure di contrasto al virus. Possiamo ora guardare al futuro con maggior serenità grazie ai vaccini, e possiamo, con ogni cautela, cominciare a ricostruire e rinsaldare molti legami che il distanziamento sociale ha sfilacciato. Con questa speranza, chiedo a voi tutti di continuare ad essere parte attiva nel nostro Partito: io continuerò ad esserlo da semplice iscritta”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scossone nel Pd Lecco: Marinella Maldini lascia la segreteria

LeccoToday è in caricamento