menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pietro Fiocchi, primo europarlamentare della storia politica lecchese

Pietro Fiocchi, primo europarlamentare della storia politica lecchese

Elezioni, Pietro Fiocchi è il secondo europarlamentare lecchese della storia: «Non tradirò mai l'alleanza»

Il neoeletto eurodeputato sarà protagonista a Bruxelles per i prossimi cinque anni: «Difenderò gli interessi della nostra provincia, con attenzione particolare ai bandi ed alle direttive europee»

Per la seconda volta nella storia (dopo la brevissima parentesi del professor Carlo Secchi, mandellese, nel 1994), il territorio lecchese ha un deputato eletto all'interno del Parlamento Europeo di Strasburgo, composto da settecentocinquanta membri. Pietro Fiocchi, lecchese, è stato infatti dalle liste di Fratelli d’Italia nel collegio Nord-Ovest; decisiva anche la rinuncia di Giorgia Meloni, che ha spalancato le porte a Fiocchi. Ottimo, come scritto, il risultato del lecchese alle urne, che in tutta la circoscrizione Nordovest ha raccolto 9.334 preferenze, mentre nel Lecchese si "ferma" a 1.374 dietro Giorgia Meloni capolista (1.888). Il grosso dei suoi voti è giunto dunque da fuori provincia.

Elezioni. In provincia di Lecco Lega primo partito. Comunali: i risultati

«Porterò il Lecchese al Parlamento Europeo»

«Sono davvero grato a questo territorio che in me si è riconosciuto, dandomi fiducia ed investendomi di una grande responsabilità: non tradirò mai l’alleanza con i lecchesi. Adesso, dopo una breve pausa per recuperare le forze, riprenderò con energia a girare il territorio per raccogliere le istanze e le prime necessità di imprese e cittadini. Sicuramente andrò al Parlamento Europeo per difendere gli interessi della nostra provincia, con attenzione particolare ai bandi ed alle direttive europee. Ringrazio davvero tutti quanti, in particolar modo Giorgia Meloni per la grande opportunità che mi ha dato e l’amico Carlo Fidanza, che siederà con me nei banchi di Bruxelles. Oltre a loro, mi sento di ringraziare tutti gli iscritti, i volontari ed i militanti di Fratelli d’Italia che mi hanno accompagnato in questo viaggio, dai gazebo in piazza ai volantinaggi nei mercati. Il ringraziamento più grande va alla mia famiglia per avermi sempre incoraggiato e per aver creduto in me. Infine, voglio abbracciare idealmente tutti i cacciatori, i pescatori, i tiratori ed in generale il mondo della cultura rurale che, più di tutti, mi ha sostenuto e mi ha permesso di arrivare al traguardo: la mia vittoria è una loro vittoria».

Elezioni Europee, parola al candidato lecchese di Fratelli d'Italia Pietro Fiocchi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Attualità

Lecco e la Lombardia da oggi tornano in zona arancione: in vigore nuovi divieti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento