Potere al popolo, «solidarietà a Mimmo Lucano»

«Non è solo una questione di umana vicinanza, ma significa affermare con forza e decisione un diverso modo di vedere il mondo e il futuro, un diverso progetto di società e di umanità»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

In questi ultimi anni razzismo e intolleranza nei confronti di migranti e stranieri sono aumentati visibilmente, nonostante certa politica lo neghi. Da quando, poi, si è instaurato l'attuale governo "giallo-verde" le aggressioni e le violenze ai danni di persone appartenenti a minoranze etniche o straniere sono all'ordine del giorno.

In questo triste panorama si inserisce l'esempio di Riace, che con l'accoglienza e la solidarietà ha saputo costruire un modello nuovo e funzionale, oltre che umanamente ed eticamente valido, di azione per affrontare le problematiche legate all'immigrazione, trasformando un "problema" in opportunità per tutti, migranti e non. Un modello da cui uno stato che si voglia definire "civile" dovrebbe prendere esempio.

Invece dobbiamo sorbirci il triste spettacolo degli insulti e della violenza verbale di Lega, Fratelli d'Italia e Movimento 5 Stelle contro il sindaco di Riace, principale fautore del modello di accoglienza del comune calabrese, arrestato in seguito ad accuse riguardo presunte illegalità nella sua azione a favore dei migranti. Chi ci governa insulta e denigra ogni solidarietà, ogni umanità e ribalta ogni valore civile, facendo della bontà e della solidarietà umana un vizio e della cattiveria una virtù.

Per questo è più che mai necessario far sentire la nostra voce ed esprimere la nostra vicinanza al sindaco Mimmo Lucano, in difesa dei suoi valori e del suo modello di accoglienza, al di là di ogni cavillo legale. Legge e giustizia non sono sempre sinonimi e quando la legge si fa ingiusta, la disobbedienza diviene un dovere morale. Come insegna Henry David Thoreau, il solo luogo degno di un uomo per bene, in uno Stato ingiusto, è la galera.

Essere solidali con Mimmo Lucano non è solo una questione di umana vicinanza, ma significa affermare con forza e decisione un diverso modo di vedere il mondo e il futuro, un diverso progetto di società e di umanità, basato sulla persona, sull'eguaglianza (reale) e sulla dignità dell'essere umano, sulla ragione e non sulla divisione, sulla cultura del nemico, sulla prevaricazione, sullo sfruttamento, sulla paura.

Per questo una presa di posizione è un dovere imprescindibile per chiunque abbia a cuore il destino del nostro Paese e del mondo intero.

Potere al Popolo, sezione di Lecco

Torna su
LeccoToday è in caricamento